di Elisa Erriu 12 Novembre 2020
new-york-chiusi-bar-ristoranti-22

Anche a New York è stato deciso di adottare il coprifuoco: bar e ristoranti chiusi, insieme alle palestre, a partire dalle 22.

Sono oltre 52 milioni i casi di contagio registrati nel mondo dall’inizio della pandemia di Covid-19 e secondo i dati, il paese più colpito restano gli Stati Uniti, raggiungendo il record giornaliero di contagi a 140.000 casi. Così il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, ha ordinato che bar, ristoranti e palestre debbano chiudere entro le 22 e che le persone possono incontrarsi solo in gruppi di 10 o meno.

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, avverte che questa è “l’ultima chance” della città per fermare una seconda ondata. “Possiamo farlo, ma dobbiamo agire adesso“, ha detto il primo cittadino.

Le misure entreranno in vigore da venerdì, domani.

“Il limite delle 10 persone nelle residenze private precede i festeggiamenti del Giorno del Ringraziamento, che cade l’ultimo giovedì di novembre e per il quale c’è grande allerta”, ha spiegato De Blasio. “Il timore è legato al ritorno a casa degli studenti universitari e all’atteso spostamento di migliaia di persone per le celebrazioni in famiglia.”

Il numero totale dei decessi negli USA ha superato quota 240.000 e gli esperti temono che il Paese sia già entrato in una terza ondata di pandemia. Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University, i casi hanno raggiunto 10.384.543 negli Stati Uniti.

[ Fonte: ANSA ]

1