di Prisca Sacchetti 20 Gennaio 2016
Pamela Anderson foie gras

Non capita tutti i giorni che Pamela Anderson sia presente nel parlamento francese. Potete dunque immaginare lo scompiglio creato dalla sua presenza tra spintoni di cameramen e fotografi e l’intervento della gendarmeria.

Ma cosa ci faceva l’ex bagnina della serie tv Baywatch in Francia?

In qualità di ambasciatrice dell’organizzazione animalista Peta è stata invitata a sostenere il disegno di legge che vuole mettere fuorilegge il “gavage”, la pratica di ingozzamento forzato delle anatre per la produzione del foie gras.

“Sono venuta in Francia per esprimere la mia opposizione all’industria per il crudele trattamento e la macellazione delle anatre e oche. Il foie gras è un prodotto di lusso non necessario”.

Il foie gras, letteralmente “fegato grasso”, si ottiene infatti ingozzando – letteralmente – gli animali, portandoli a mangiare così tanto da rendere il loro fegato enorme e malato (ma delizioso).

Durante il periodo di “gavage”, che nel caso delle oche dura un mese (è più rapido per le anatre, 12-14 giorni), gli animali vengono nutriti quattro volte al giorno, inserendo loro in gola un tubo che deposita  nello stomaco circa mezzo kg di un pastone di mais tritato, mais intero e acqua.

[Crediti | Link: The Guardian]