di Elisa Erriu 2 Ottobre 2020
Parigi chef Taku Sekine suicida dopo accuse molestie sessuali

Aveva 39 anni ed era famoso a Parigi per i suoi ristoranti di alto profilo Dersou e Cheval d’Or. Ma dopo le accuse di molestie sessuali ricevute in estate, lo chef di origini giapponesi Taku Sekine è caduto in depressione e così si è suicidato.

Lo chef Taku Sekine, in Giappone aveva studiato politica alla Waseda University di Tokyo, con l’ambizione di diventare primo ministro, secondo quanto aveva dichiarato lui stesso su un suo profilo del 2018 sul settimanale dell’università. Interessato alle lingue straniere, ha studiato l’italiano in Toscana, dove ha detto di aver scoperto la cucina. Dopo si era formato con Alain Ducasse prima di aprire il primo ristorante Dersou, che era noto per i suoi piatti abbinati a un’elaborazione di raffinati cocktail. Poi, quando lo chef ha aperto Cheval d’Or, ha dato ulteriormente spazio alla sua particolarità di abbinare tradizioni culinarie giapponesi con quelle cinesi.

Le pesanti accuse sono giunte quest’estate: lo chef Sekine è stato accusato di violenza sessuale contro diverse donne, sebbene inizialmente non fosse stato identificato per nome. Una donna ha raccontato su Instagram di essere stata aggredita da qualcuno che ha descritto come un famoso ristoratore. Questa notizia ha destato l’attenzione sui social media e alla fine Atabula, un sito web francese dedicato al cibo, ha identificato lo chef Sekine come la persona colpevole, sostenendo ciò con la prova che diverse fonti avevano corroborato le accuse contro di lui.

Dal momento che era stata pubblicata questa accusa tramite il web, numerose persone nella scena culinaria parigina avevano preso le distanze da Mr. Sekine.

La famiglia dello chef Sekine ha negato le accuse, dicendo che “non era mai stato perseguito dalla legge né era mai stato oggetto di una denuncia“. Ma a causa delle pressioni, lo chef era caduto in una profonda depressione, che l’ha portato a questo triste epilogo. La famiglia ha incolpato i social media e le notizie per la sua morte.

Il signor Sekine è stato uno dei tanti chef giapponesi che si sono stabiliti a Parigi negli ultimi anni, esercitando un’influenza enorme sulla sua scena culinaria e vincendo numerosi premi. Secondo quanto dichiarava lui stesso, il suo percorso verso il successo a Parigi era stato insolito.

[ Fonte: The New York Times ]