di Prisca Sacchetti 5 Novembre 2015
Arabesco di pasta e carne

La panna! Il suo sconsiderato uso sempre e su tutto prende quota nella seconda metà degli anni ’70 e prosegue, di affronto in affronto, per tutti gli anni ’80.

Proprio il periodo, guarda caso, da cui attingono due pagine Facebook che non dovreste perdere: Piatto 70 e Mangiare anni 80 che ironizzano sulle brutte pietanze di quegli anni, “talmente brutte da non sembrare vere” come scrive Repubblica.

Non solo panna, ovviamente. Anche cocktail di scampi, blob gelatinosi e bianchicci, wurstel a mazzi, linguine al salmone, mousse, frittatone, zuppe improponibili, e animali impagliati. Esemplare, nel suo essere horror, questo “arabesco di pasta e carne”.

Così mangiavano gli italiani. Sembra impossibile oggi, nell’era dell’impiattamento selvaggio, ma succedeva soltanto qualche anno fa.

[Crediti | Link: Repubblica, immagine: Facebook]