di Elisa Erriu 22 Aprile 2021
birra

La bevi, la gusti, la combini al fritto, ma la finisci anche soltanto guardando la tele: ma ti sei mai chiesto quante bollicine ci sono in una birra? Non preoccuparti, puoi smettere di contarle ogni volta, l’Università di Reims ha pensato di farlo per te.

Che sia o no una domanda che ti sei posto almeno una volta nella vita, sorseggiando una birra, la Scienza ha le risposte, tutte quante, anche le più strane. Proprio come quella di quante bollicine ci sono in una birra: ci sono fino a 1,5 milioni di bollicine in un bicchiere di birra chiara da 250 ml. Ma solo in una birra versata delicatamente.

È importante un simile dettaglio per il calcolo effettuato da Ge’rard Liger-Belair e Clara Cilindre, scienziati dell’Università di Reims Champagne-Ardenne, Francia, in uno studio pubblicato sulla rivista ACS Omega. Secondo i loro studi, le lager infatti tendono a fare più schiuma quando vengono versate in un bicchiere. Questo perché le birre a bassa fermentazione sono prodotte attraverso un processo di fermentazione a freddo, che permette di convertire gli zuccheri nei cereali maltati in alcol e anidride carbonica.

Il numero di bolle che si possono formare in un bicchiere di birra è il risultato della sottile interazione tra la CO2 disciolta, minuscole particelle o imperfezioni del vetro che agiscono come siti di nucleazione delle bolle e la dinamica ascendente delle bolle“, affermano gli scienziati. Tuttavia, la birra chiara non frizza tanto quanto lo champagne: la ricerca ha evidenziato che ci sono più bolle nello spumante rispetto alla birra chiara, a confronto dello stesso volume di entrambe le bevande.

Sarà dura approfondire ulteriormente la ricerca, confrontando (e magari non sprecando) anche tutte le altre tipologie di birre, dalle ale alle birre scure. Ma nel nome della Scienza, questo e altro.

[ Fonte: AGI ]