di Elisa Erriu 25 Marzo 2021
reggio-sangue-camion-trasporto-carne-illegale

Avete presente la scena di Shining? Ecco, una ditta di Reggio autorizzava il trasporto di carne illegalmente e la polizia l’ha scoperto “seguendo” le tracce di sangue dal camion. Per poi scoprire una scena da vero film dell’orrore.

Gli agenti hanno fermato al casello autostradale per Lucca Ovest, un camion sospetto: dalla fiancata laterale era difficile non notare la fuoriuscita di sangue. È così che hanno scoperto una scena raccapricciante: il camionista siciliano di 63 anni trasportava illegalmente carne suina e bovina all’interno di un autoarticolato, senza avere le autorizzazioni necessarie e le certificazioni adeguate.

Il fondo del camion era completamente coperto di sangue: la carne, destinata a uso alimentare umano, non aveva alcun tipo di protezione, le interiora o i tagli più piccoli non erano sigillati o conservati in contenitori adeguati. Alcuni pezzi macellati erano persino riversi sulla pavimentazione del furgone.

L’autotrasportatore, oltre che per la mancanza di certificazione obbligatoria per i lavoratori del comparto alimentare, è stato multato di duemila euro e la carne, destinata a una ditta emiliana, è stata ora inviata all’Asl di Lucca per essere controllata.

A quanto pare il camionista lavorava per una ditta di Reggio e viene da chiedersi come e quante volte abbia potuto continuare a trasportare così la carne, prima che la polizia stradale effettuasse stavolta il controllo.

[ Fonte: Gazzetta di Reggio ]

 

1