di Veronica Godano 11 Marzo 2020

Nei ristoranti e nei bar si dovranno indossare obbligatoriamente le mascherine e i guanti. E’ quanto accadrà a Roma e in tutta la regione Lazio, grazie a un’ordinanza firmata ieri sera dall’assessore alla Sanità Alessio D’Amato e dal vicepresidente Daniele Leonori. La nuova ordinanza coinvolge, dunque, tutti gli esercizi “che svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande”. Resteranno chiusi, inoltre, fino al 3 aprile i centri estetici, i centri tatuaggi e tutte le strutture termali. Si tratta di luoghi non nominati nel nuovo decreto firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte per arginare il Coronavirus.

Fino al 3 aprile 2020, – si legge anche nella nota diffusa dalla Regione – “è disposta, con riferimento ai centri di riabilitazione per soggetti disabili, la facoltà di differimento delle terapie su richiesta dell’interessato o del tutore senza che ciò comporti la decadenza dal diritto alla prestazione. Inoltre il differimento del 9 marzo 2020 al 30 giugno 2020 per il rilascio del certificato di esenzione per reddito E02 viene esteso anche per i codici E01, E03, E04 e si applica anche all’esenzione per patologia”.

“In queste ore difficili voglio ringraziare i capigruppo di maggioranza e opposizione del consiglio regionale del Lazio, che ho sentito oggi per affrontare l’emergenza Coronavirus con proposte e soluzioni condivise. Responsabilità e unità, insieme ce la faremo”, ha twittato il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori. Il presidente, Nicola Zingaretti, è ancora in isolamento domiciliare dopo essere stato contagiato dal Covid-19.

Fonte: Fanpage