di Veronica Godano 10 Dicembre 2019
doggy bag comieco

Italiani: popolo di “armiamoci e partite” per quanto riguarda la battaglia agli sprechi alimentari. Perché, quando si tratta di portare gli avanzi a casa dal ristorante, sono in molti a non usufruire della doggy bag.

Gli internauti, anzi, i seguaci in particolare delle storie Instagram, hanno partecipato a un sondaggio sull’account di Al.ta Cucina rivolto ad oltre 650 mila followers. L’indagine è stata promossa dal primo Osservatorio social sugli sprechi, realizzato dall’app antispreco Too Good To Go e Al.ta Cucina che è la più grande community di amanti del cibo italiano in tutto il mondo. I risultati collidono con una certa consapevolezza diffusa in tema di scarti alimentari. Insomma, nel 90% dei casi lo sanno che si tratta di uno dei dibattiti più accesi del nostro tempo, ma di utilizzare la scatola nei locali non se ne parla.

Dall’analisi emerge che il 56% degli intervistati si vergogna di aprire la doggy bag, l’86% degli italiani ammette di sprecare del cibo. Oltre la metà va a fare la spesa 1 (40%) o 2/3 volte a settimana (42%), ma nel 18% dei casi si acquistano alimenti anche fino a 4 volte a settimana.

Eugenio Sapora, Country Manager per l’Italia di Too Good To Go, ha dichiarato: “Grazie al nostro primo esperimento di indagine social resa possibile dalla community di Al.ta Cucina, abbiamo confermato che uno dei problemi nella lotta agli sprechi alimentari è la paura del giudizio altrui. In questo senso progetti intuitivi e smart come Too Good Go consentono di rivoluzionare dal basso concetti ormai radicati nella nostra società e di convincere soprattutto i più giovani, principali consumatori di domani, che un mondo senza sprechi è possibile”.

Fonte: Adn Kronos