di Elisa Erriu 8 Novembre 2020
ristoranti-pieni-lungomare-napoli-romano

L’Italia è divisa in due: da una parte i ristoranti sono pieni a pranzo, in altre Regioni c’è chi è in zona rossa ed è chiuso. Il lungomare romano e di Napoli è stato preso d’assalto in queste ore, intasando il traffico.

Chi ha potuto farlo, ha trovato un’alternativa alla prima giornata di chiusura nei weekend dei grandi centri commerciali, così come previsto a livello nazionale secondo le ultime restrizioni anti Covid. I ristoranti sul lungomare romano e di Napoli sono stati presi d’assalto dalle folle e ora il traffico risulta intenso e in alcuni momenti anche paralizzato.

La situazione a Napoli soprattutto dal punto di vista sanitario è molto grave e ci preoccupa”, ha dichiarato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un post pubblicato su Facebook. “nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre mille contagi, i pronto soccorso sono presi d’assalto, gli ospedali sono al collasso, i reparti sono in affanno, ci sono persone che hanno difficoltà a ricevere cure presso la propria abitazione e le ambulanze non arrivano”.

Attenzione, il momento è di alta tensione. Non mi stancherò di ripetere il mio pensiero fondato su valutazioni oggettive…

Pubblicato da Luigi de Magistris su Domenica 8 novembre 2020

Il sindaco de Magistris ha deciso di non chiudere il lungomare, anche se al contrario il governatore campano Vincenzo DeLuca aveva invitato i sindaci a chiudere nel fine settimana le aree del lungomare e di parte dei centri storici.  Risultato: tantissimi si sono riversati in spiaggia, muniti di mascherina, a godersi il sabato grazie a temperature più miti.

Anche nel Lazio c’è chi ha approfittato della bella giornata per tirare fuori addirittura il costume. Tra chi ha potuto farsi una passeggiata in riva al mare o chi è andato a pranzo all’aperto nei ristoranti e locali. Sul litorale romano oggi, tra Ostia, Fiumicino e Fregene, tanti romani si sono diretti per trascorrere la domenica. Tuttavia, intorno alle 14, i numerosi veicoli hanno creato diversi ingorghi al traffico, soprattutto all’uscita dall’autostrada Roma-Fiumicino.

[ Fonte: ANSA ]

1