di Veronica Godano 22 Novembre 2019

Gli agenti della Polfer della Sezione di Polizia Ferroviaria presso la Stazione di Ravenna hanno fatto irruzione nel vagone ristorante di un Frecciargento fermo ai binari. In manette è finito un trentatreenne senegalese, impegnato sul mezzo a fare una spesa alimentare “illegale”. Il ragazzo, senza fissa dimora, era riuscito a introdursi nel treno nella notte tra giovedì e venerdì, dopo aver forzato la porta d’accesso impossessandosi di cibo per un valore totale di 95 euro.

L’uomo – non in regola con la normativa sul soggiorno degli stranieri in Italia e con precedenti penali e di Polizia per reati contro il patrimonio – è stato accompagnato negli uffici della Questura e, in seguito, dichiarato in arresto per il reato di furto aggravato. All’udienza per direttissima che si è svolta presso il Tribunale di Ravenna, l’arresto è stato confermato, sono stati concessi i termini a difesa e nei confronti dell’imputato ed è stata emessa la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Ravenna in attesa del processo, che avrà luogo il prossimo 30 gennaio.

Precedentemente, tra l’11 e il 12 novembre scorsi, era stato denunciato anche un cittadino tunisino di 24 anni che era stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza della stazione mentre rubava bevande e prodotti alimentari all’interno di un convoglio in sosta dopo averne forzato la porta d’ingresso.

Fonte: Ravenna Today