di Veronica Godano 10 Aprile 2020
Perso in un supermercato

In un supermercato di Torino un oss ha saltato la fila, dato il suo ruolo, ma si è sentito urlare dagli altri clienti: “Str..o” e ancora “Dove vai, b……o”. Un episodio che ha dell’incredibile vista l’urgenza del ragazzo di tornare a lavoro.

Il giovane di 33 anni, doveva pranzare e nel pomeriggio tornare a lavoro. Si tratta di un consulente psicologo e operatore in una comunità terapeutica che, una volta giunto sul posto, ha mostrato il suo badge. La sua richiesta di saltare la fila è stata vissuta male, invece, da chi stava aspettando il suo turno per entrare in quel punto vendita Pam, in zona Lingotto a Torino.

Più di qualcuno, dunque, ha iniziato a insultarlo e addirittura ad asserire, “che scandalo questi giovani che si svegliano tardi la mattina”. Anche lui è quasi incredulo di fronte alle offese ricevute: “Sono andato al supermercato in pausa pranzo, finora ho sempre cercato di evitare la corsia preferenziale ma oggi non avevo altra scelta – le sue parole – all’ingresso mi hanno chiesto il tesserino, l’ho fatto vedere e mi hanno fatto passare. Ma dalla coda si sono sollevati insulti di ogni genere. È stato assurdo”.

[Fonte: La Repubblica Torino]