di Veronica Godano 24 Giugno 2020
Da domani, arriva nei supermercati Carrefour, la “Pasta del Consumatore”: un prodotto nato in Francia e oggi presente in 9 Paese e 3 continenti.

Sugli scaffali dei supermercati Carrefour arriva la “Pasta del Consumatore”: grano duro 100% italiano e da agricoltura sostenibile, trafilatura in bronzo ed essicazione lenta a bassa temperatura, equo compenso dei produttori. Queste sono le caratteristiche di un prodotto nato dal basso, ma che si prefigge gli obiettivi del movimento “Chi è il padrone?! La marca del consumatore”, nato in Francia e oggi presente in 9 Paesi e 3 continenti.

Il movimento “C’est qui le patron?! La Marque du Consommateur” è stato lanciato nel 2016 da Nicolas Chabanne in piena crisi del latte.  “Da un lato c’è la volontà di promuovere il settore agroalimentare locale, assicurando ad agricoltori e allevatori un prezzo d’acquisto equo; dall’altro il desiderio dei consumatori di emanciparsi dai modelli di business imposti e di partecipare ai cambiamenti della società” spiega Enzo Di Rosa, fondatore di “Chi è il padrone?!” in Italia.

Qual è stato il processo di produzione? 3.558 consumatori hanno risposto a un questionario che ha analizzato ogni caratteristica del prodotto, dalla provenienza del grano al colore della confezione. Le risposte hanno condotto nella selezione del pastificio cui affidare la produzione e la scelta è ricaduta sull’azienda veneta Sgambaro.

In commercio si troveranno spaghetti, penne e fusilli in confezioni da 500 grammi. I consumatori, inoltre, hanno stabilito il prezzo di vendita pari a 1,07. E non solo, 0,5 centesimi per confezione andranno alle persone e famiglie in condizioni di fragilità economica.

Fonte: [Agenzia di stampa Ansa]