di Veronica Godano 3 Giugno 2020
Teresa Bellanova

A Marsala (Trapani) è apparsa una scritta offensiva nei confronti del ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova: “Vox populi. Bellanova zecca rossa”. Questa la frase su un muro di via Cammareri Scurti, corredata da una croce celtica.

A riportare la notizia sui social è il senatore di Italia Viva, Davide Faraone. “Il becerume continua a sporcare i muri, le parole d’odio, sempre le stesse, con il tipico repertorio lessicale, zecca rossa etc., continuano ad accanirsi con violenza contro Teresa Bellanova. Un veleno senza precedenti, un clima intossicato anche da una politica irresponsabile che con le sue parole dà fiato al branco, mette la bomboletta in mano a gruppi reazionari che non dobbiamo sottovalutare. Si faccia immediatamente luce sugli autori di questa macabra scritta. A Teresa dico: andiamo avanti, senza paura“, scrive Faraone.

Tanti i messaggi di solidarietà che sono arrivati dal mondo della politica alla ministra che già qualche settimana fa aveva dovuto controbattere alle illazioni di Matteo Salvini. Siamo di fronte, ahimè, all’ennesimo attacco nazifascista fatto nella città siciliana. A metà maggio erano comparse frasi che schernivano Anna Frank e affiancate da una svastica. Stesso segnale lasciato lo scorso 27 gennaio, nel giorno della memoria per le vittime dell’Olocausto, vicino alla Fontana del vino di piazza Francesco Pizzo.

[Fonte: Agenzia di stampa Dire]