di Elisa Erriu 23 Febbraio 2021
thomas-muller-avvelenato-cibo-piccante-himalayano

Daniel Sikorski, ex giocatore del Bayern Monaco, ha raccontato un aneddoto “piccante” del suo collega Thomas Müller, quando ancora giocavano nella stessa squadra: a quanto pare Müller è stato “avvelenato” una volta dal cibo piccante himalayano.

Persino io so chi è Thomas Müller, il calciatore tedesco del Bayern Monaco, l’attaccante “dai piedi d’oro” che ha fatto la differenza in alcuni Mondiali di calcio. Ma a quanto pare, anche un fuoriclasse come lui ha una debolezza: il cibo piccante. A svelarlo è un suo ex compagno di squadra,  Daniel Sikorski, che dopo aver trascorso ben 5 stagioni con il Bayern, ora gioca per l’Aris Limassol.

Sikorski ha svelato che in un viaggio in India, Müller ha avuto una brutta intossicazione alimentare, che l’ha costretto persino a saltare un allenamento: “Una volta siamo stati in un hotel vicino all’Himalaya che non aveva materassi e abbiamo dormito sulle tavole“, ha iniziato a raccontare Sikorski. “Le docce erano solo dei secchi d’acqua e per cena c’erano patatine e coca cola, ma sembravano essere vecchie. Tipo del 1953. Quando abbiamo mangiato un vero pasto in un vero ristorante, Thomas si è quasi avvelenato. Il cibo che avevamo ordinato riportava la scritta come “non piccante”, ma non era così, era assurdamente piccante. Una cosa super piccante senza precedenti! A Thomas non è andata troppo bene. Il giorno dopo era sempre in bagno e non si è allenato“.

[ Fonte: ItasportPress ]