di Veronica Godano 13 Marzo 2020
ortofrutta

Altro stop per i mercati a causa del Coronavirus, ora a Torino dove è stato bloccato quello di Porta Palazzo. Questa mattina, intorno alle 11, la Polizia Municipale ha effettuato dei controlli tra i banchi del mercato e dopo aver constatato che non erano rispettate le distanze corrette con inevitabile formazione di assembramenti, ha deciso di chiuderlo per motivi di sicurezza.

I clienti sono stati, così, rimandati a casa e gli ambulanti hanno dovuto smontare i banchi. L’assessore al commercio, Alberto Sacco, ha promesso la riapertura già da domani: “Questa mattina siamo dovuti intervenire perché non erano rispettate le disposizioni di sicurezza, ma non abbiamo intenzione di chiudere il mercato che è un punto di riferimento per i cittadini. Nel pomeriggio aiuteremo gli ambulanti a montare i banchi alla distanza giusta come già avviene negli altri mercati”.

Sgomento tra la popolazione per cui i mercati rappresentano da sempre luogo di aggregazione sociale e per gli ambulanti che dichiarano: “Potevano chiudere ieri, invece, non si capisce niente”. Gli agenti della polizia municipale stanno provando in queste ore a fornire spiegazioni, invitandoli a rispettare le regole prima di far scattare multe e denunce.

La questione era stata discussa già ieri dai consiglieri Aldo Curatella, Marina Pollicino e Federica Scanderebech. I tre avevano appunto chiesto di emanare “un’ordinanza cittadina urgente per chiedere ai banchi alimentari dei mercati di distanziarsi usando le zone del mercato rimaste vuote dall’assenza degli altri banchi non alimentari così da garantire più spazio tra le bancarelle e permettere alle persone di girare per i mercati cittadini in sicurezza”.

Fonte: Torino Oggi