di Veronica Godano 12 Luglio 2020
birra

A Malè, in provincia di Trento, un giovane ha evaso i domiciliari per andare a bere una birra venerdì sera. Il ventisettenne è stato arrestato dalla compagnia dei Carabinieri di Cles per evasione.

L’uomo – che già era stato sottoposto dal Tribunale di Trento alla misura cautelare degli arresti domiciliari, su segnalazione dei Carabinieri, per le frequenti violazioni al divieto di avvicinamento ai propri genitori, già vittime di maltrattamenti – ieri ha ben pensato di prendersi una pausa dalla sua condizione e di ritrovarsi con alcuni amici per una birra al pub. Così, i militari delle Stazioni di Malè e Vermiglio, dopo l’esito negativo del controllo giornaliero, hanno iniziato a cercarlo.

Lo hanno ritrovato la sera in un esercizio pubblico del paese, dove stava seduto, come se niente fosse, di fronte al suo boccale di birra. Un indizio è stato il suo pitbull da cui non si separa mai e che i Carabinieri hanno visto aggirarsi davanti al pub.

Alla vista dei Militari, l’uomo ha comunque tentato la fuga, ma era ormai troppo tardi ed è stato bloccato e tratto in arresto. E’ stato giudicato in mattinata con rito direttissimo E.K. e ora dovrà scontare un’ulteriore reclusione di 6 mesi.

Fonte: [Il Dolomiti]