di Elisa Erriu 7 Febbraio 2021
astice

Prodotti senza etichetta o in alcuni casi con etichette risalenti a più di sette anni fa: a Treviso è stato chiuso un ristorante per via della sua merce decisamente non a norma, è stato persino trovato un astice scaduto nel 2014.

Un “Back to the Future” degli orrori: in un ristorante cinese di via Venier, a pochi passi dalla chiesa Votiva, non distante dall’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, sono stati trovati dai Nas ben 420 chili di prodotti senza etichetta o con etichette cinesi, alcuni scaduti da tempo. Tra questi, il nucleo dei Carabinieri ha trovato perfino un astice congelato che risultava scaduto nel lontano 2014 e confezionato addirittura nel 2012.

Il controllo è stato svolto all’ora di pranzo e il locale era gremito di clienti. Nessuno di loro ha smesso di mangiare, intanto che i Carabinieri facevano le dovute verifiche. Alla fine il titolare del ristorante, un cittadino di origini cinesi, è stato sanzionato con una multa di circa 4.500 euro, mentre la merce sequestrata sarà distrutta. Il locale, su disposizione dell’Ulss 2, resterà chiuso fino a quando il proprietario non sanerà la situazione.

Il comandante del nucleo Nas di Treviso, Giuseppe Mercatali, ha spiegato che verifiche di questo tipo nei ristoranti (sia italiani che etnici), proseguiranno anche nelle prossime settimane.

[ Fonte: Il Corriere della Sera ]