di Elisa Erriu 28 Dicembre 2020
udine-cibo-domicilio-senza-patente

È stato scoperto per caso, durante un controllo consueto: un giovane di Udine è stato fermato dalla Polizia locale mentre consegnava cibo a domicilio: peccato sia stato trovato senza patente.

Qualcuno non avrà ricevuto il mangiare a casa in orario questo pomeriggio. Ma poteva andare molto peggio: durante i consueti controlli sul rispetto della normativa Covid19, la Polizia ha fermato e controllato un ragazzo nei pressi di Borgo Stazione. Questi controlli vengono fatti come di consueto ormai nelle giornate in cui vige la “zona rossa” e non, ma il giovane, anche fosse stato fermato durante un controllo “di routine”, non avrebbe potuto trovare molte scuse: quando è stato fermato, stava lavorando, doveva portare cibo a domicilio per conto di un ristorante cittadino. Peccato che, in tutto questo, non possedesse i requisiti basilari per farlo.

Il ragazzo non aveva conseguito la patente di guida. Inoltre, è stato riscontrato dalle Forze dell’Ordine che anche l’auto non era “in regola”: era sprovvista di una regolare assicurazione, visto che non aveva la copertura di responsabilità civile verso terzi.

A carico del giovane udinese sono state contestate sanzioni amministrative per un totale di 6.000 euro, mentre il mezzo è stato sottoposto a sequestro. Forse la prossima volta farà le consegne in bicicletta?

[ Fonte: Udinetoday ]