di Elisa Erriu 24 Febbraio 2021
pizza

In provincia di Udine, un uomo che gestisce una pizzeria al trancio ha offerto una pizza all’elettricista, venuto nel suo locale dopo le 18: i carabinieri hanno multato entrambi, perché hanno colto sul fatto il pizzaiolo offrire un trancio all’operaio.

Un elettricista si è presentato dopo le 18, nei giorni scorsi, da un cliente che gestisce a Pozzuolo del Friuli una pizzeria al trancio, per installare alcune telecamere: il gestore del locale aveva pensato di offrire una pizzetta all’artigiano. Un gesto di stima, di cortesia, nel mentre che l’elettricista lavorava. In quel frangente, alcuni Carabinieri sono passati davanti al locale e hanno visto l’elettricista intento a mangiare e hanno deciso di sanzionare entrambi per aver violato le misure restrittive.

Il caso è stato segnalato dall’avvocato Santo Tutino, legale dell’artigiano. “Il mio cliente – racconta il legale – si trovava all’interno di un pubblico esercizio di Pozzuolo per installare delle telecamere, dopo le 18. I militari di passaggio hanno visto l’artigiano in abiti da lavoro, con la cassetta attrezzi intento all’opera. Il gestore aveva preparato uno spicchio di pizza avanzato dalla chiusura e lo aveva messo a disposizione dell’elettricista. Il fatto è stato considerato una violazione delle norme anti Covid. Da qui i verbali e la sanzione di 280 euro, non con contestazione immediata, ma rilasciati qualche giorno dopo al comando di Mortegliano. Da qui nascono i motivi del ricorso, che abbiamo presentato al Prefetto. Siamo rispettosi delle norme e delle disposizioni, ma ritengo che la questione necessiti di ulteriori approfondimenti“.

[ Fonte: Udinetoday ]

 

1