di Elisa Erriu 23 Maggio 2021
usa-salmonella-baciare-galline

Sappiamo cosa state pensando: perché la CDC, il più grande centro di controllo sulla sanità negli USA, si è dovuta scomodare per avvisare gli americani a non baciare le galline? Il motivo, legato alla salmonella, è più grave di quanto sembri.

Alcuni di voi avranno già pensato o scritto i più variopinti commenti in merito alla notizia. Ma la salmonella non è un’infezione da prendere alla leggera: al momento risulta che 163 persone si sono ammalate in 43 stati degli Stati Uniti e un terzo delle persone che si sono ammalate nei recenti focolai, aveva meno di cinque anni.

Per un bambino di quell’età è facile non curarsi di certe norme igieniche e voler a tutti i costi accarezzare o abbracciare polli, anatre e altri volatili che pascolano tra i propri animali domestici. Ecco perché il richiamo da parte del centro di prevenzione: “Non baciare o coccolare gli uccelli, poiché questo può diffondere germi alla tua bocca e farti ammalare“, ha comunicato l’agenzia sanitaria.

Le infezioni da poco registrate sono state collegate infatti al pollame da cortile, che può trasportare germi di salmonella anche se sembrano sani e puliti. Questi germi inoltre possono facilmente diffondersi nelle aree in cui vivono e vagano e possono essere trovati nella carne cruda o poco cotta, nelle uova o in altri prodotti alimentari proveniente dal pollame. Ecco perché l’avviso della CDC include anche il consiglio di lavarsi le mani dopo aver toccato le uova o la carne del pollo.

Sebbene per fortuna al momento non sia ancora stato registrato un caso di morte da salmonella nel 2021, si stima che questi batteri causino circa 1,35 milioni di infezioni negli Stati Uniti ogni anno e 420 morti.

[ Fonte: BBC ]