di Elisa Erriu 5 Giugno 2021
usa-studente-ebreo-carne-maiale

Uno studente ebreo è stato costretto a mangiare una pizza coi “pepperoni”, i famosi salami piccanti fatti con carne di maiale, come punizione. Ed è per questo che 7 allenatori negli USA sono stati licenziati.

Il distretto scolastico della McKinley Senior High School di Canton mantiene il nostro staff tecnico e generale ai più alti standard professionali ed etici, qualsiasi cosa al di sotto di questi standard è inaccettabile e non sarà consentita“, ha dichiarato il presidente del consiglio scolastico, John Rinaldi, spiegando le motivazioni per cui ha licenziato sette allenatori di football.

La vicenda è avvenuta giovedì in Ohio: un allenatore ha forzato uno studente ebreo a mangiare una pizza con carne di maiale. Il docente e tutto il corpo studentesco sapevano che il ragazzo non avrebbe potuto mangiare carne se non certificata kosher, eppure gli hanno ordinato di sedersi nel mezzo della palestra e mangiare l’intera pizza ai pepperoni, davanti a tutti gli altri giocatori. Se non lo avesse fatto, avrebbero ridefinito il suo ruolo all’interno della squadra e avrebbero fatto eseguire esercitazioni extra ai suoi compagni.

Tutto questo perché? Perché il ragazzo aveva saltato una sessione di sollevamento pesi di squadra.

Il consiglio scolastico di Canton City ha annunciato in un comunicato stampa che, a seguito di un’indagine interna, l’allenatore Marcus Wattley e sei dei sette assistenti allenatori coinvolti nell’incidente sono stati licenziati. Il ragazzo, tra l’altro minorenne, ha dichiarato di essersi sentito “molto turbato”, oltre ad essersi sentito male per aver infranto una regola della sua religione.

[Fonte: Newsweek ]