In collaborazione con Agnesi

La ricetta degli spaghetti al pesto di melanzana bruciata tartare di gamberi e lime è un primo piatto semplicissimo da realizzare ma perfetto per la stagione estiva.

Questo è un piatto semplice nella sua realizzazione, che non conta tanti ingredienti nella sua lista, va da sé quindi che tutto dovrà essere di alta qualità, in questa stagione non si fa certo fatica a trovare melanzane bio nei banchi del mercato, anche a buon prezzo, per quanto riguarda i gamberi invece, ricordate di acquistare solo da un rivenditore di fiducia, avete bisogno, ovviamente di un gambero che sia stato abbattuto per poterlo consumare crudo.

Noi abbiamo utilizzato dei gamberi rosa, ma se volete portare questo piatto ad un livello superiore, anche nel costo ovvio, provate ad utilizzare dei gamberi di Mazzara del Vallo, per aumentare il contrasto tra la dolcezza e la sapidità del gambero, l’asprezza del lime e l’affumicatura pungente della melanzana.

Se poi voleste evitare di accendere il forno per bruciare la melanzana potete tranquillamente avvolgerla in un paio di fogli di alluminio e lasciarla sopra al fornello, girandola di tanto in tanto, quando la melanzana sarà morbida e la buccia bruciata sarà il momento di toglierla, sicuramente impiegherete meno tempo che in forno e prima che qualcuno cominci a dire “si ma la parte bruciata, è cancerogena etc” è veramente una minima parte di bruciatura quindi andate tranquilli, non correte pericolo.

spaghetti-melanzana-bruciata-gamberi-rosa

Tempo di preparazione

20 minuti

Tempo di cottura

1 ora e 45 minuti

Dosi per

5 persone

Ingredienti

  • 500 g Spaghetti Agnesi
  • 2 Melanzane
  • 20 Gamberi rosa
  • 1 Lime
  • 1 spicchio Aglio
  • 30 ml Olio extravergine di Oliva
  • 1 cucchiaino Timo Sale

Preparazione

Per preparare la ricetta degli spaghetti al pesto di melanzana bruciata tartare di gamberi e lime, pulite bene le melanzane, foderate una teglia con alluminio, inserite le melanzane intere e praticate dei fori con un coltello, coprite bene con un altro foglio di alluminio e cuocete in forno per 1 ora  o fino a quando le melanzane non saranno morbide, togliete il foglio di alluminio e lasciate cuocere altri 30 minuti per “bruciare” la buccia, girate le melanzane in questo periodo per una cottura uniforme.

Sfornate le melanzane ed eliminate la parte superiore ed inferiore ed inserite il resto della melanzane, buccia compresa in un frullatore, aggiungete il timo e cominciate a frullare versando a filo l’olio in modo che si emulsioni il tutto.

Nel frattempo portare ad ebollizione una pentola capiente di acqua salata e cuocete gli spaghetti per il tempo indicato, lasciandoli leggermente al dente.

spaghetti-melanzana-bruciata-gamberi-agnesi

In una padella ampia fate rosolare uno spicchio di aglio con un giro di olio, una volta che l’aglio sarà rosolato eliminatelo dalla pentola e aggiungete il pesto di melanzane, lasciate asciugare per un paio di minuti.

Nel frattempo pulite i gamberi, eliminate il carapace e gli intestini e tritateli a coltello in modo da ottenere una tartare.

Una volta che la pasta sarà cotta scolatela e unitela al pesto di  melanzane e saltate per qualche minuto, spegnete il fuoco e aggiungete la scorza di lime grattugiata.

Impiattate gli spaghetti aggiungendo per ogni piatto la tartare di gamberi e una spolverata di lime, finite con un giro di olio e servite.

spaghetti-melanzana-bruciata-gamberi-lime

commenti (3)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar GrazGraz ha detto:

    Capisco sia una pubblicità, mi auguro ben pagata, ma due indicazioni due sulle temperature di cottura?

    1. Giulia Antonini Giulia Antonini ha detto:

      Le melanzane vengono cotte a 250 gradi per circa 1 ora e mezza, come indicato nell’articolo, ma molto dipende dalla tipologia delle melanzane, bisogna regolarsi a vista, quando la buccia comincia ad annerirsi e la premendo un cucchiaio sulla melanzana questa quasi collassa su se stessa.
      Pi semplice se cotta sui fornelli a fuoco diretto, a quel punto quando aprendo la stagnola la bucci aè praticamente bruciata è pronta.