di Chiara Cajelli 21 Novembre 2019
dieta-herbalife-come-funziona

Quanti secoli ha la dieta Herbalife? Esiste ancora ed è molto in voga, che ci crediate o no. Vediamo brevemente come funziona, i prodotti, cosa mangiare… sappiate che Herbalife non è solo presa in considerazione per dimagrire. Vi spiego meglio, linkandovi anche parti del sito ufficiale, dove lo scopo è “rendere il mondo più sano e felice“. Ovviamente, sapete già come la penso e un nutrizionista vi confermerà quanto ciò sia molto sbagliato.

Cos’è Herbalife

Herbalife è un sistema statunitense e trentennale ideato da Mark Reynolds Hughes, un imprenditore già nel mondo delle vendite multilivello. Costituita solamente da “consulenti”, la Herbalife ne ha viste negli anni di tutti i colori: denunce, diffide, multe, scomuniche. Eppure, si rinnova e ne esce sempre forse più forte. Si avvale di testimonial di oggettivo rilievo e la sua ricchezza è l’aver reso di percezione facilissima una dieta per perdere peso. Come? Parola d’ordine: sostituivi dei pasti.

Herbalife non è correlata solo al dimagrimento dovuto a sovrappeso, ma anche al dimagrimento in fase sportiva e agonistica (perdere massa grassa a favore di quella magra e muscolare), o ancora al benessere fisiologico in generale – da pelle e capelli, al sistema cardiocircolatorio. Insomma, per tutti i gusti.

Per dimagrire

I sostitutivi dei pasti firmati Herbalife sono la linfa vitale che permette all’azienda si guadagnare e di garantirsi la fiducia di chi diventa clienti: nella maggior parte dei casi due pasti principali su tre sono sostituti dai cosiddetti e famosi “beveroni”, mentre il resto è a propria discrezione – sempre ovviamente con lo zampino Herbalife tra snack e tisane. Sostituendo sue pasti al giorno e promettendoti “libertà” nel terzo pasto, Herbalife garantisce dimagrimento significativo già nella prima settimana. Lo vendono come un percorso comodo per chi lavora, allettante per chi è goloso (poi parleremo dei gusti dei prodotti), semplice per chi sa cucinare poco. Insomma: un sistema perfetto, nella sua malsana gloria.

Il pasto libero

Il pasto libero è ovviamente libero fino a un certo punto. Per libero, Herbalife intende non restrittivo e senza rinunce, una scelta a seconda di ciò che si vuole mangiare ma con parsimonia. Un esempio: pastasciutta sì, ma non 2 etti. Per gestire meglio il pasto libero, Herbalife ti orienta verso un consulente affiliato, che ti propone consigli nutrizionali e di alimentazione sana. Molto spesso, tale consulente di nutrizione è colui dal quale ci si rifornisce, che può essere anche la sciura Maria tua vicina di casa. Quindi sì a tutto: pasta, pane, riso, carne, pesce…

Per la salute sportiva e non

Chi non ricorda il calciatore Cristiano Ronaldo che nello spot si beve Herbalife mentre esegue un perfetto dribbling e segna goal? Dopo un periodo in cui si era imbolsito, aveva recuperato la forma fisica. Grazie a Herbalife, a detta sua. Grazie a dieta seguita da costoso nutrizionista pagato grazie a Herbalife, a detta (supponente e acidissima) mia. Sì perché l’azienda statunitense ha una forte linea anche per chi ha una vita sportiva, da sportivo quotidiano a sportivo agonistico: accudisce lo sportivo con proteine, vitamine, energizzanti. Così lo sportivo vince le gare e va alle Olimpiadi, tant’è che indovinate chi è il fornitore ufficiale di integratori sportivi del CONI?

Le regole e il sistema

Alla base di tutto c’è ancora la vendita multilevel: le persone si riforniscono da consulenti appena entrati nell’azienda, che si sono forniti da consulenti un più anziani, che sono gestiti da consulenti più esperti, che fan riferimento a consulenti mega capi esperti. Il passaparola è ancora uno dei sistemi di vendita più efficaci. Inoltre, un consulente entra a far parte del gruppo in senso letterale: sponsorizza i prodotti, quindi è necessario che creda in essi, creda nel sistema e che consumi Herbalife. Il motto per entrare è “inizia ora la tua attività indipendente“.

Prodotti e kit in vendita

Veniamo finalmente al succo… anzi al beverone della questione: dimagrire con Herbalife. Le opzioni di dimagrimento sono offerte tramite la vendita di prodotti singoli, oppure tramite kit.

Sapori da pasticceria

Le polveri proteiche da frullare in acqua o latte sono il 90% dell’alimentazione Herbalife. E sono buone: banana, cioccolato, vaniglia, caramello, fragola, caffè… sembrano oggettivamente milkshake e mentre li bevi ti senti stupido a non aver pensato prima a questa geniale soluzione. Che figata, bevo cioccolato e dimagrisco, mangio pasta nel mio pasto libero e dimagrisco. Mooooolto riassunta, la questione che arriva al cliente base è questa.

Kit e costi

Ecco un esempio concreto di kit base per dimagrire:

  • composto da 1 sostituivo del pasto (Formula 1) e da 50 g di Thermojetics ovvero una tisana concentrata bruciagrassi;
  • Durata: 10 giorni (massimo 15);
  • Costo: 78€ tasse incluse

Con 5€ sul primo ordine ricevete anche la borraccia Herbalife.

Il kit che costa di più vale 351€, contiene diversi prodotti in aggiunta rispetto al base (barrette, integratori, ricettario multivitamine etc etc), ed è indicato “a chi vuole risultati  importanti e veloci,  a chi  ha molto peso da perdere e a chi  vuole l’aiuto di un prodotto per controllare l’eccesso di fame nervosa“. Sul sito, non trovo dati sulla copertura di questo kit, non capisco per quanto tempo possa bastare.

Ma direi che può bastare, in generale, e posso chiudere qui. Giusto?