di Cinzia Alfè 14 Agosto 2017
noce moscata

“Fa’ che il cibo sia la tua medicina, e la medicina sia il tuo cibo”, diceva Ippocrate, padre della medicina moderna, già 2500 anni fa.

Ma si sa che a volte le medicine, se assunte in dosi non appropriate, possono condurre all’altro mondo: lo stesso accade per i cibi che portiamo a tavola tutti i giorni, innocui e salutari se consumati in porzioni normali, letali se assunti in quantità esagerate.

Questo riferisce un video del canale educativo AsapSCIENCE, che già nella sua prima parte, datata 2015, aveva raccolto 12 milioni di visualizzazioni mentre la seconda, caricata solo la scorsa settimana, è già oltre 2 milioni.

Stando a quanto riportato nel video, se è vero che per arrivare a un sovradosaggio di vitamina C tale da spedirci al camposanto dovremmo ingollare ben 11.000 arance, in compenso bastano 2 cucchiaini di noce moscata per ottenere la stessa, sgradevole conseguenza, a causa del contenuto di myristicina, sostanza psicoattiva in grado di causare convulsioni, palpitazioni cardiache, malattie e anche morte.

Uguale è la conseguenza causata dall’ingestione di soli 13 sorsi di una qualsivoglia bevanda alcolica, se trangugiati uno di seguito all’altro.

Non solo. Con la modica quantità di circa 480 banane assumeremo una dose di potassio tale da finire sottoterra.

Nemmeno l’acqua non si salva da questa mortifera classifica: 6 litri sono il quantitativo che, se bevuto in tempi ristretti, avrebbe conseguenze letali.

Anche le umili patate, se si presentano con la buccia verde, possono essere fatali. E questo non per la presenza della clorofilla, innocua e responsabile della colorazione verde quando le patate sono state esposte al sole, ma per la formazione contemporanea di solanina, una sostanza che negli esseri umani può portare anche alla morte.

Certo, per arrivare a tanto non basterà una sola patata, che potrà causare al massimo un po’ di mal di pancia: per morire, dovremo metterci d’impegno e mangiarne ben 25.

E i noccioli delle ciliegie? Se per sbaglio ne inghiottite uno, sappiate che avete ingerito della cynanide (acido cianidrico, o cianuro): nessun problema se il nocciolo viene inghiottito intero e poi espulso tramite i “consueti canali digestivi”, ma se vi capita di masticarlo, e se vi succede con due noccioli uno dopo l’altro, potreste prontamente passare a miglior vita.

Il video prosegue mostrando come, per arrivare alla fermata finale, siano sufficienti 85 barrette di cioccolato, 129 cucchiai di pepe, 10,5 tazze di zucchero e 48 cucchiai di condimento (sale e pepe).

Buone notizie invece per il caffè: per passare a miglior vita causa sovradosaggio di caffeina, dovremmo berne ben 70 tazzine: noi, con le nostre tre o quattro tazzine al giorno, possiamo dormire sonni tranquilli.

Il sonno, quello eterno, può aspettare.

[Crediti | Link: Youtube]