di Nunzia Clemente 2 Giugno 2016

In Italia diventa obbligatorio segnalare l’origine del latte in etichetta.

La decisione, che si preannuncia storica per allevatori e consumatori italiani, è stata comunicata da Matteo Renzi e dal ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina.

Il provvedimento esteso anche a yogurt e formaggi non riguarda i prodotti D.o.p. e I.g.p. le cui origini sono già segnalate.

Le diciture previste in etichetta dal decreto legge sono tre: Paese di mungitura (nome del Paese in cui è stato effettivamente munto il latte); Paese di confezionamento (nome del Paese in cui il latte è stato confezionato); Paese di trasformazione (nome del Paese in cui il latte è stato trasformato).

Se le tre fasi avvengono nello stesso Paese basta la sola dicitura di origine. Nel caso l’origine del latte sia mista, questa va segnalata.

[Crediti | Link: Quotidiano.net]