di Nunzia Clemente 19 Gennaio 2016

Se non volete sapere cosa c’è dentro al cibo che mangiate ogni giorno, smettete di leggere adesso.

Nel loro libro titolato Ingredients, un artista e un food writer –rispettivamente il fotografo Dwight Eschliman e il giornalista scientifico Steve Ettlinger– hanno scomposto gli ingredienti di 25 alimenti diversi fotografandoli dall’alto in una serie di immagini sorprendenti.

Ketchup, bevande energetiche, patatine, barrette proteiche, frullati e centrifughe sono stati trasformati in polveri, liquidi, scaglie e composizione chimica.

Dalle informazioni nutrizionali pubblicate nel libro si scopre ad esempio che McNuggets, le celebri crocchette di pollo di McDonald’s, contengono in totale 40 ingredienti, incluso il destrosio, uno zucchero che i calzolai usano per rendere più flessibile la pelle.

Ingredienti mcnuggets McDonald's

L’ingrediente più conosciuto della Red Bull è la taurina, un acido non proveniente dallo sperma del toro, come molti credono, ma sintetizzato in laboratorio. In natura è presente nella ghiandola della bile di uomini e animali. In totale la bevanda energetica ha 17 ingredienti compresi tre coloranti.

Ingredienti Red Bull

Così appare invece l’innocente pani multicereali, di quello fatto a fette e imbustato, per intenderci, che non contiene soltanto farina ai cereali, lievito, acqua, sale.

Decisamente no.

pane multicereali1

Secondo Ettlinger, obiettivo del volume è indagare scientificamente nel cibo, proprio come Micheal Pollan fa ne Il dilemma dell’onnivoro: senza condannare né assolvere.

E’ soltanto un punto di vista scientifico-popolare, ci tiene a precisare. Con il punto di vista dell’osservatore si può educare le persone a conoscere gli additivi senza necessariamente esserne spaventati”. 

sciroppo glucosio

caffeina

Il risultato di Ingredients è un’esplorazione sorprendente per il fascino delle immagini scattate dall’alto di polveri e liquidi allineati con precisione, ma anche sconcertante per la precisione con cui documenta la presenza di coloranti, conservanti, emulsionanti e addensanti nel cibo che mangiamo ogni giorno.

Dove gli ingredienti naturali sono davvero pochi.

[Crediti | link e foto: qz.com, Daily Mail]