di Nunzia Clemente 24 Ottobre 2016
jennifer le nechet

Il bartender migliore del mondo è giovane, viene da Parigi ma, soprattutto, è donna: Jennifer Le Nechet è la vincitrice dell’ultimo Diageo World Class, una delle massime competizioni tra vertici della mixology internazionale.

Il termine giusto, in realtà, è barlady. Fortunatamente la declinazione al femminile è entrata a far parte del nostro uso quotidiano, senza forzatura alcuna, a prova che il mondo della miscelazione non è chiuso, come invece lo sono altri.

Durante i quattro giorni della competizione, Jennifer Le Nechet ha dimostrato di conoscere alla perfezione i distillati e tutte le tecniche necessarie per eccellere.

Ha poi rivelato personalità da vendere nell’allestire i cocktail e una capacità estrema di lavorare anche sotto forti pressioni. Ha così sbaragliato ben 55 concorrenti, con i suoi cocktail ispirati allo stile steampunk realizzati in un bar pop up.

Nella rosa dei 56 (tra 10.000 pretendenti alle selezioni finali), presente anche Mattia Pastori del Damasceri di Milano, due volte miglior bartender d’Italia.

Il cocktail vincitore prende il nome di Velvet Ballet: Tanqueray, Chamberyzette, sciroppo di fragola e pepe nepalese, crema bianca di aceto balsamico, fettine di fragola disidratata e guarnizione di pepe Timut. Servito in coppetta e senza ghiaccio.

jennifer le nechetjennifer le nechet cocktailjennifer le nechetjennifer le nechetjennifer le nechetjennifer le nechet

Jennifer ha 29 anni e lavora al Cafè Modern di Parigi. Prima di dedicare la sua vita alla mixology, ha studiato lingua e letteratura spagnola e sudamericana in Spagna, dove ha vissuto e dove ha iniziato ad appassionarsi alla miscelazione.

Ma è l’incontro con Mido, ex terzo posto alla World Class del 2014 e proprietario del Cafè Modern, che le ha fatto spiccare il volo.

“Ho lavorato con Mido per trovare il mio stile e ho seguito l’ispirazione fino a che ho avuto la possibilità di inserire un paio di miei cocktail in carta al Café Moderne. La World Class è stata la prima competizione per me e sentire annunciare il mio nome come vincitrice è stato incredibile!”

Una creatrice, quindi, oltre che una perfetta esecutrice di ricette note. L’ispirazione per le ricette la ritrova nella vita quotidiana, così come nei film o nei libri. Tutto sembra poter essere utile alla creazione del cocktail perfetto, che ritiene sempre più importante anche nell’ambito dell’alta cucina.

jennifer le nechetjennifer le nechet cocktailjennifer le nechetjennifer le nechet bar

“I cocktail da aperitivo sono un grande trend adesso, che sta riportando in auge anche marchi storici francesi. Inoltre, un sacco di tecniche tipiche della cucina sono ormai applicate anche alla preparazione dei cocktail.

Finora in Francia l’abbinamento fra cibo e vino è stato un classico, la novità, sempre più popolare, è accostare piatti e cocktail. I bartender, per questo, lavorano sempre più come chef, andando anche in cerca di prodotti sorprendenti che esaltino il gusto dei drink.”

[Crediti | Link: D.Repubblica, immagini: Le Figaro]