di Nunzia Clemente 27 Gennaio 2016
ikea, attrezzi da cucina

Dal tempera-carote al termo coltello passando per la forchetta allungabile, strettamente necessaria, soffro di patologia da kitchen mate: una terapia per curare l’intimo appagamento che provo prima di chiudere l’oggetto del desiderio dentro un cassetto –vergognandomi un po’– la devono ancora inventare.

Questa ossessione raddoppia se gli attrezzi da cucina si trovano da Ikea.

Avrei bisogno di un centro di recupero, un gruppo di ascolto oppure di una tata che mi impedisca di andare, periodicamente, a smarrirmi lì dentro. Anche soltanto per un mestolo, un sottopentola o i barattoli che in nessun altro posto sono così belli.

Figuratevi il risarcimento emotivo nello scoprire che la rivista americana Saveur ha fatto il lavoro sporco per me e per voi, chiedendo agli chef quali sono gli attrezzi da cucina, con l’aggiunta di qualche oggetto, che perfino loro possono soltanto amare.

Mestoli e setacci

mestoli e setacci ikeaAlcuni degli chef interpellati da Saveur non potrebbero fare senza i mestoli di Ikea: economici, lunghi abbastanza da poter capovolgere l’intera marmitta. Rort, in particolare, fa al caso loro. Probabilmente anche al vostro, non è così?

Per non parlare dell’umile Idealisk, perfetto assistente non tanto per setacciare la farina ma per fare i biscotti insieme ai bambini.

Sottopentola

ikea sottopentolaLo so che troppa felicità diventa insopportabile, e di conseguenza ci si dovrebbe guardare dagli attorcigliati sotto pentola verdi dell’Ikea, attrezzi primari di aiuto quotidiano per proteggere il piano di lavoro che uno vorrebbe dappertutto.

Lagg è l’archetipo, brioso, vivace, anti-depressivo. Vi piace?

Scaffali, calici, bicchieri

ikea3C’è poi chi compra compulsivamente scaffalature, piattiere, carrelli in varie fogge e per tutti i gusti, la quantità dipende dal budget.

Alzi la mano chi ha avuto il coraggio di uscire dal reparto vetro a mani vuote. Il vostro bicchiere da cognac si trovava proprio lì e nessuno ve l’aveva ancora detto (da quando bevete il cognac?!).

Nessuno di voi saprebbe resistere a Diod, sono sicura, mentre a Planera piace ammiccare agli chef.

Barattoli

barattolo, ikeaGli uomini dicono spesso che l’Ikea è snervante, opprimente, corrompe i bambini coi palloncini e soprattutto, per stare in tema, all’Ikea si mangia male.

Fate le gnorri.

Insisteranno puntualizzando che si fa pure una gran fila per quelle polpette inapprezzabili, quell’invasivo salmone e quei terribili hot dog al prezzo di una biro.

Questo è il momento di reagire: Ikea è l’Ente Sovraumano Che Tutto Organizza. In questo impero del fai da te fintamente decisionale si trovano i barattoli in vetro nature o colorato più belli e accessibili del mondo. Ottimi pure per le conserve, con le guarnizioni adatte che non gocciolano.

Korken (anche bottiglia) rulez.

Sedie, strofinacci, preparati per il pane

ikea5Le sedie sono ipnotiche. Le guardi costare 10 euro e pensi di poterci accomodare il mondo. Adde aggiunge un tocco pop alla cucina, Ingolf il candore nordico. Ce n’è anche per chi brama la casa country.

Strofinacci approvati dagli chef di Saveur, sono di buona qualità 100% cotone. A 0,5 euro Tekla è lo strofinaccio perfetto per ogni occasione.

Mi rincuora come anche gli chef cadano nelle gastrosvedesi trappole di Ikea. Siamo squattrinati e passiamo le ore lì dentro a immaginarci una decenza culinaria, ma il preparato per pane, francamente, è troppo anche per me.

Apriscatole e vetrinette

apriscatole e vetrinette IkeaCi ho messo due mesi per imparare come si usa quell’apriscatole. Tra i prodotti in vendita negli insovvertibili percorsi dell’Ikea è quello con la quota di perfidia più elevata.

Antigraffio, antibambino, antitutto, ma quanto è dura aprire scatole con Koncis.

Rifatevi con una vetrinetta Fabrikor.

[crediti | link: Saveur; foto: Ikea Italia]