Ferran Adrià ci racconta Condividere, elBulli 1846 e la creatività in cucina

Se per noi frequentatori di ristoranti con stagionature di Parmigiano aspirazionali e prezzi da fondi sovrani, la ciliegina sulla torta di Netflix, piattaforma leader nel settore on demand con 125 milioni di abbonati, è senza esitazioni Chef’s Table –la serie candidata agli Emmy che scava nella vita e nei piatti degli chef più visionari–, l’equivalente su Amazon prime video, il servizio di streaming di Amazon incluso con l’abbonamento ad Amazon Prime, si chiama «elBulli: La storia di un sogno».

Al centro c’è ovviamente Ferran Adrià, chef tra i più acclamati del mondo che con il suo ristorante –elBulli appunto– ha conquistato cinque volte il titolo di migliore del mondo per poi chiudere nel 2011.

[Ferran Adrià su Dissapore]

Dal 2 luglio sono disponibili in streaming i 12 episodi della serie girati nell’arco di 13 anni, l’ultimo dei quali è la presentazione della elBullifoundation, fondazione no profit che punta ad allargare i confini dell’innovazione in cucina, ospitata proprio nei locali che furono di elBulli, a Roses, sopra Cala Montjoi in Costa Brava.

Lo spazio si chiamerà “elBulli 1846” (1.846 come i piatti elaborati e serviti nel ristorante prima della chiusura), non sarà un vero e proprio ristorante ma un laboratorio gastronomico, apertura prevista tra giugno e ottobre 2019.

Per conoscere meglio i progetti di Adrià, abbiamo intervistato il leggendario chef catalano, impegnato di recente a sviluppare concept e menu di Condividere, uno dei ristoranti più attesi dell’anno aperto a giugno da Lavazza, che occupa un’area di circa 500 metri quadri, con 45/60 coperti all’interno della Nuvola, a Torino, la nuova sede del gruppo italiano del caffè.

[Condividere: Lavazza ha portato l’alta cucina informale a Torino]

Ferran Adrià ci ha parlato di cos’è per lui Condividere, della bravura con cui Federico Zanasi –che di Condivere è lo chef– interpreta l’idea di alta cucina informale da gustare con la spontaneità di un pranzo in famiglia, e ancora del progetto elBulli 1846, allargando poi il discorso alla creatività in cucina.

Per conoscere le sue risposte non dovete far altro che avviare il video: buon divertimento!

Anna Silveri

24 luglio 2018

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento

«