di Cristina Scateni 9 Febbraio 2012

Gli strumenti delle nostre cucine. Ci sarebbe da scrivere un trattato, le nostre cucine potrebbero parlare per noi. Non farò l’esperta e non parlerò di pentole di rame, non farò l’ode al coltello Global e non parlerò del mortaio perfetto per il pesto, né dell’irrinunciabile grattugia Microplane, mi renderò ridicola elencando di seguito gli oggetti, arnesi, orpelli più inutili che io abbia mai acquistato. Il perché ancora ora non lo so.

Apro il cassetto dei mai usati e ci trovo, in ordine di demenza:

Il monda fagiolini.

Inutile utensile che qualche mente perversa ha creato per eliminare le estremità dai fagiolini e udite udite (la foto non rende merito) per tagliarli a julienne?! Adesso io dico, chi ha mai tagliato i fagiolini a julienne e per farci cosa? Vi prego rispondete.

Il cuscino per l’uovo.

Pratico e soffice cuscino per il vostro delicato e fragile ovetto. Lo tirate fuori dal frigo e non lo vorrete mica appoggiare in una qualsiasi superficie rigida? No, vi serve senz’altro il cuscino, ma badate bene per un solo uovo.

Il copri limone.

Un pratico cappuccetto per i vostri limoni tagliati a metà. Un preservativo per conservare al meglio il vostro ormai single mezzo limone inutilizzato.

Lo spremi aglio.

Non vorrete tenere le mani maleodoranti d’aglio perché l’avete sbucciato e tritato a mano? No, no, no. E per questo non vi serve un normale spremi aglio. No. Fate come me, compratelo di plastica, a forma di macchinina con le ruote. Mai usato. Anche bruttino da vedere. Eppure lui c’è nel mio cassetto.

Il dosatore per spaghetti.

La vera scoperta del nuovo millennio, mai più senza. No pesarli, no misurarli a occhio, bensì infilarli dentro questo cerchietto regolabile che vi dirà se la dose è per 1, 2, 3 o 4 persone. Mai usato.

L’affetta mela.

L’unico posto dove l’ho visto avere una dignità è al mercato con il dimostratore che tagliava le mele in sei parti perfette eliminando il torsolo con un colpo secco e un urlo feroce di accompagnamento.

Il mio coming out è finito. Vorrei però chiudere con un altro bell’elenco di oggetti che grazie a Dio non possiedo, ma che nella lista degli strumenti più inutili in cucina, secondo me non possono mancare: il coltello elettrico, il separatore tuorlo/albume, l’aspira briciole elettrico, lo spremi tubetto, il taglia ananas, formine per cuocere l’uovo quadrato o a forma di fiore, cuore, amore.

Mi fermo qui. Mi dite i vostri? Così mi sento meno sola?