di Francesca Frida 12 Agosto 2009

Lumache. Foto di Aurelio Paganoni Elicicoltura. Che cos’è ? Uno-due-tre.  Massì, figurati se i gastrofanatici “utilizzatori finali” di questo blog non sanno cos’è. Per tutti gli altri – pochi – è una branca della zootecnia che si occupa dell’allevamento della chiocciola a scopo alimentare. La “maruzza” (Maruzzella Maruzze’ t’he miso dint’ all’uocchie ‘o mare…..*divaga*) è quella cosa che striscia, quella cosa che bava, quella cosa che control+alt@. Mai mangiata. A me l’idea di ingerire, anzi masticare la bavosa mi ripugnava. Poi càpito in Borgogna e che fai, non mangi l’escargot? Così ha già un altro sapore. Esperienza dell’Escargot alla Bourguignonne: callosa, elastica, burrosa, ma tanto, troppo. Finisco il piatto pensando che dovrò riprovarci. Sono strenuamente convinta che non ho assaggiato nulla di memorabile. Trovo molto più “appetitose” le lumache in cui mi imbatto il giorno dopo, a passeggio per le strade di Beaune. Queste sono finte e vanno spedite. Un esempio semplice e carino di marketing territoriale

Esempio 1
francesca-2361

Esempio 2
francesca-241

Esempio 3
francesca-239

Esempio 4
francesca-242