Come distinguere le fragoline di bosco dalla fragola “matta”

Una è buonissima, l'altra è da evitare: ecco una guida su come distinguere fragoline di bosco e fragola matta, per non stare male durante le scampagnate.

fragola matta stelo dritto

Ho la fortuna di abitare in campagna con un bosco alle spalle, e sono cresciuta quindi a contatto con tante piccole cose della natura affatto scontate. Una di queste, imparata a mie spese, riguarda le fragoline di bosco: so come distinguerle dalla fragola “matta” e come riconoscerle… da lontano possono ingannare, ma dopo aver letto le differenze saprete orientarvi alla perfezione.

Passeggiavo e ho raggiunto un angolo verde del sottobosco, dove c’erano tre ragazzine in bicicletta tutte felici e con tasche e cestello pieni di fragoline. Mi sono avvicinata e mi sono accorta che si trattava tuttavia di fragole matte, che non sono commestibili e che possono anzi far venire un violento mal di pancia con attacchi di dissenteria. Povere ragazzine: sono riuscita a “salvarle” dalla scorta raccolta, ma non da quelle che già si erano mangiate. Solo un paio, per fortuna. Spero leggano questa semplice guida per distinguere a colpo d’occhio fragoline di bosco e fragoline matte, la prossima volta che faranno una scampagnata.

Origine

fragoline di bosco origini

Le fragoline di bosco (o fragole selvatiche) sono spontanee oppure coltivate: arrivano da Europa e Siberia, si trovano fino a quasi duemila metri di quota e in Italia è possibile trovarle coltivate in alcune regioni tra le quali spicca il Trentino. La fragola matta (Duchesnea indica) ha origini asiatiche, luogo dove è usata per la medicina: è stata importata qui dall’Orto botanico di Torino nel corso dell’Ottocento, come curiosità botanica espositiva.

Come sono “appese” allo stelo

fragoline di bosco stelo

Fragoline di bosco

fragola matta stelo dritto

Fragola matta

Una delle prima cose da osservare, e fattore che già potrebbe orientarvi, è come sono appese allo stelo. La fragolina di bosco pesa sullo stelo ed è quindi ricurva verso il terreno, mentre la fragola matta rimane dritta sullo stelo come fosse un fiore.

La superficie

fragole di bosco semini

Fragoline di bosco

fragola matta superficie

Fragola matta

Se siete incerti, osservate bene la superficie rossa delle due fragole: la fragolina di bosco – come la fragola classica – è costellata di semini che variano dal giallo al rosa/rosso; la fragola matta invece non ha semini bensì piccolissime protuberanze rosse anch’esse. Le vedete bene in foto.

I fiori

fragolina di bosco fiore

Fiore della fragolina di bosco

fragola matta fiore

Fiore della fragola matta

Sia le fragoline sia le fragole matte crescono nel sottobosco o nei luoghi umidi e ombreggiati, freschi, e se ne trovano in quantità. Spesso sono scomode da raggiungere, e non sempre è facile avvicinarsi più di tanto per trovare certezze… in questo caso, cercate i fiori: anche da lontano potrete capire se sono bianchi (e quindi, fortunelli, avete trovato fragoline di bosco) o se sono gialli (ahimé, passate oltre perché sono fragole matte).

Odore

fragoline di bosco profumo

Un’altra prova del nove è rompere a metà una fragolina di bosco e una fragola matta: la prima sprigiona un profumo simile alla fragola cui siamo abituati (anche se molto delicato, è comunque presente), la seconda non ha alcun odore e all’interno è acquosa come una bacca.

Dimensioni

fragoline bosco e matte dimensioni

Non è facile prendere questo punto come riferimento, se non avete due tipologie di frutto da confrontare per capire quale dei due sia quello commestibile… però regolatevi così: la fragolina di bosco è piccina – in genere non supera le dimensioni che vedete in foto – la fragola matta invece può essere anche sensibilmente più grossa.

Impatto sulla salute

Questa differenza è semplicissima, ma è solo teorica: le fragoline di bosco sono commestibili e deliziose, potete mangiarne in purezza quante ne volete o farci un dolce. Le fragole matte invece non sono commestibili: non sono “velenose” al punto di rischiare la vita, ma se mangiate in abbondanza portano a brutti problemi gastrointestinali.