di Chiara Cajelli 6 Gennaio 2020
epifania-come-festeggia-mondo

All’Epifania si è consapevoli che le Feste stanno per finire, quindi si tende a fare l’ultimo pieno d prelibatezze… e questo non vale solo in Italia: ecco come si festeggia nel mondo, con bontà che prevedono sempre nell’impasto una sorpresa di portafortuna.

Twelfth Night Cake, Paesi anglosassoni

Si sa che l’Epifania rappresenta ufficialmente la chiusura di tutte le Feste natalizie, e questo dolce tipico inglese è la perfetta per salutare gli extra per un po’: la ricetta prevede frutta secca e frutta candita macerate nel Porto, e, nascosti al suo interno, diversi elementi. Si tratta di un fagiolo (che eleggerà re o Regina colui o colei che lo troverà), aglio, un rametto e uno straccio.

Bolo de Roi (o Roscòn de Reyes), Portogallo

Il Bolo de Rois è originaria del Portogallo ed è una ciambella che ora appartiene alla tradizione iberica in generale. Rappresenta non solo l’Epifania ma anche un momento di gioia dal momento che è al 6 gennaio (e non il 25 dicembre, come da noi) che i bambini possono aprire i doni ricevuti. Il termine “re” si riferisce anche ai Re Magi, che arrivarono per portare al neonato Gesù incenso, oro e mirra. Frutta candita, mandorle e un impasto biscottoso compongono il dolce, che è poi farcito con abbondanti creme. In Messico esiste un dolce simile, che però nasconde sempre un piccolo Gesù di plastica: chi lo trova deve organizzare la festa della Candelora, il 2 febbraio.

Vasilopita, Grecia

In Grecia, la vasilopita è preparata tutto l’anno ma è particolarmente apprezzata all’Epifania. L’impasto della torta è molto semplice e anticamente si usava nascondere nell’impasto una monetina per portare fortuna. Ora il riferimento alla monetina è mantenuto grazie alla presenza di monete di cioccolato.

Gallette de Rois, Francia

Questo elegante dolce francese (lo vedete in foto) è ovviamente dedicato ai Re Magi e si tratta di una torta bassa (spesso a sfoglia) a base di mandorle e che solitamente è farcita con creme o confetture. L’importante è che nell’impasto sia presente della frutta secca, che celi un portafortuna: anticamente si nascondeva una fava, ora invece una mandorla intera.

Dreikönigskuchen, Svizzera

In Svizzera, il Dreikonigskuchen è un dolce tipico del periodo ed è un ricco panbrioche composto da diverse sfere dorate di impasto composte a corona. Proprio in riferimento ai Re Magi, il dolce solitamente è portato a tavola con una coroncina. Anche in questo caso, l’impasto dovrebbe celare una sorpresa portafortuna.