di Alexandra Panella 16 Dicembre 2009

Per il Dissapranzo di Natale abbiamo messo ai fornelli 5 foodblogger: Elvira, Paola, Alex, Francesca, Kja, e fino a venerdì 18 cuciniamo una ricetta al giorno: antipasto, pasta, carne, contorno, dolce. Filo conuttore: Babbo Natale voleva i pantaloni. Natale per veri uomini cucinato da 5 donne.

Arrosto di maiale croccante/Krustenbraten

Arrosto di maiale croccante/Krustenbraten [Fotoricetta di Alexandra/Cuoche dell’altro mondo]

Prima di scendere in Italia, Babbo Natale passerà qui in terra germanica a cena da una delle Cuoche dell’altro mondo. Non gli vorremo mica far mancare un ricco piatto di arrosto di maiale croccante, verniciato a lucido con la birra, l’Altbier – birra scura di Düsseldorf.  Tradizionalissima ricetta che a Natale va alla grande sulle tavole dei tedeschi, uomini in primis. Contorni classici sono i crauti rossi speziati ed i canederli (di patate o di pane). Chi volesse la ricetta la trova qui.

Ingredienti per 4 persone.
1800 gr di spalla di maiale con la cotica
sale e pepe
olio d’oliva
150 ml di birra scura
1 bicchiere d’acqua
Per la salsa
3 cipolle rosse
3 carote
1 piccolo sedano rapa
1 rametto di rosmarino
200 ml di birra scura
1 cucchiaio di senape

Preparazione.
Incidere a scacchiera la cotica del maiale usando un coltello molto affilato, facendo attenzione a non incidere anche la carne. Salare e pepare abbondantemente l’arrosto, scaldare dell’olio in un tegame capiente (che si userà anche in forno) e rosolare la carne a fuoco vivo solo sul lato della cotica. Sfumare con la birra e l’acqua.
Mettere l’arrosto nel forno preriscaldato a 170°C e cuocerlo per circa un’ora finché la cotica non risulterà croccante.
Nel frattempo mondare la verdura , tagliarla a pezzetti e condirla con la senape. Aggiungerla all’arrosto e bagnare la cotica con la birra. Far cuocere per almeno un’altra ora.
Quando l’arrosto risulterà cotto al punto giusto, passare il sugo di cottura in un colino (o se si preferisce frullare il sugo con le verdure) per ottenere la salsa da servire con l’arrosto.

Altri post della serie: L’antipasto, anguilla in agrodolce. La pasta, Paccheri con ‘nduja e grue di cacao.