di Sara Porro 27 Dicembre 2012

 Ore 20:35 | Buonasera! Come avete passato questi giorni di festa?

Ore 20:36 | Certo che mi interessa veramente! Malfidenti.

Ore 20:36 | Io li ho prevalentemente dedicati a guardare MasterChef Magazine, su Sky1 alle 19:50, così da avere una prospettiva privilegiata e approfondita sulle psicologie dei 17 concorrenti residui.

Ore 20:36 | Mi faccio un po’ tristezza, sì.

Ore 20:36 | Dicevamo! Le presentazioni dei concorrenti sono disponibili sul sito di MasterChef, qui. Ora sento di sapere tutto di loro.

Ore 20:37 | Non come settimana scorsa, che vi ho parlato di 3 differenti Giorgio. C’erano, invece, solo 2 Giorgio. Uno dei Giorgio, per ordine del Ministero della Semplificazione, è stato eliminato. Rimane Giorgio R, d’ora in avanti “l’Altro Giorgio”.

Ore 20:45 | Ho delle considerazioni da sottoporvi, in ordine sparso. Intanto, sto cominciando a nutrire delle preferenze. Per esempio, ho preso a benvolere il concorrente Maurizio: pittore e copywriter, abulico più che flemmatico, Maurizio parla della sua vita con il consueto distacco: “Io e la mia fidanzata conviviamo da 2 anni. Abbiamo un rapporto stupendo” si sbilancia. Si danno un casto bacino per sottolineare il trasporto reciproco. La fidanzata: “Vivere con un artista ti dipinge la vita, di freschezza, novità e frenesia”.

Ore 20:46 | Fidanzata di Maurizio, stiamo parlando dello stesso Maurizio?

Ore 20:47 | Approfondimento dell’opera artistica di Maurizio: i suoi quadri che ritraggono “gli Animals” (carrellata in cui riconosco una mucca cui sanguinano gli occhi) sono il genere di disegni che, quando li fa un bambino all’asilo, portano ad allertare gli assistenti sociali.

Ore 20:55 | La casalinga Paola di Milano, invece, mi ha generato un inquieto senso di affinità: prima della nascita di suo figlio si occupava del commerciale estero per un’azienda di tessuti, poi sono intervenuti “impegni improrogabili” (siamo milanesi, noi pratichiamo l’understatement. Sono certa che, in realtà, vuole bene a suo figlio) e ha quindi dovuto lasciare il lavoro, che la costringeva a viaggiare troppo.

Ore 20:55 | Al momento, cucina piatti da ortoressica per il figlio (verdure, seitan, tofu, pasta integrale) e sorveglia con piglio severo i progressi della casa nuova “il cui progetto è stato seguito totalmente da me”. Ha tutti i sintomi di una donna troppo capace e troppo irrequieta per non fare un vero lavoro.

Ore 20:55| Guardando la sua clip, ho avuto un momento à la “Canto di Natale” di Dickens. Mi è comparso il Fantasma del Natale Futuro che mi ha detto: ecco, questo è quello che ti accadrà se non cercherai subito l’equilibro vita/lavoro.

Ore 20: 56 | Però non sarai magra, ha precisato il fantasma prima di sparire.

Ore 21:00L’avvocato Tiziana (ritratta mentre boxa un provolone) non riesce a fare una cosa sbagliata neanche provandoci. Il lavoro? Lo ama, e “vince il 99% delle cause”. La cucina? È un talento ai fornelli. La famiglia? Il marito e la figlia la adorano, riamati. “Siamo una famiglia che ci amiamo tanto” garantisce la bambina.

Ore 21:01| Ho visto un ritratto più chiaroscurato dell’esistenza umana nelle sit-com americane degli anni ’50.

Ore 21:05| Tornando in ambito preferenze: confesso una predilezione per il veterinario Michele. Nel video di presentazione ispeziona cavalli con aria competente e passeggia con il suo cagnolino. Io un po’ mi innamoro, e gli perdono anche il colletto della polo rialzato.

Ore 21:15 | Eccoli lì, i giudici tutti corrucciati, le braccia conserte. Oggi la Mystery Box è doppia: una è sulle postazioni dei concorrenti, l’altra, enorme, sta di fronte ai giudici. Nella prima: zenzero, uova, pomodori, lime, riso venere, burro, mango, brandy, farina, alghe kombu. Nella seconda, delle dimensioni di una bara, c’è un acquario che contiene dei vivaci astici vivi.

Ore 21:18 | Agnese acchiappa il primo astice. Le pizzicottine sono battagliere e non collaborano all’estrazione. Michele è il più disinvolto nella pesca: “per lavoro faccio frequentemente esplorazioni rettali ai cavalli, figurarsi se ho paura degli astici”.

Ore 21:20 | Lo amo.

Ore 21:20 | Immagino che alla fine della trasmissione non comparirà la didascalia: “Nessun animale è stato maltrattato nel corso di questa puntata di MasterChef”.

Ore 21:25 |  Cosa avrà detto l’astice a Regina? Avrà implorato per la sua vita? Letizia, che in ogni ripresa in confessionale sta protesa in avanti appoggiandosi la mano su un ginocchio, nella classica e femminile postura del cowboy, dichiara la sua volontà di fare una ricetta un po’ diversa. Staring contest tra Cracco e Tiziana.

Ore 21:30 | Bastianich suggerisce che l’opzione migliore sarebbe stata abbandonare il riso venere, che avrebbe creato un contrasto troppo forte: chi avrà avuto la stessa intuizione? Scelti i 3 piatti più belli. Paola (facce scontente delle altre signorine): impiattamento da “piatto di ristorante”, astice cucinato molto bene; Marika, che ha cotto l’astice direttamente in padella, e non in acqua bollente; Suien (sgomento di Letizia, che però si prende un po’ in giro in confessionale): i suoi ravioli al vapore con l’astice sono apprezzati.

Ore 21:32 | Il vincitore è Suien, che commenta “è una rivincita sulla vita” (temevo l’avrebbe detto). A lei spetta scegliere l’ingrediente principale della prossima prova. L’Invention Test di oggi ha come protagonista… Spyros, il vincitore della prima edizione di MasterChef Italia. “Spyros dal vivo”, giubila lei. Una rivincita sulla vita pure lui?

Ore 21:35 | Il piatto da riprodurre sarà uno dei piatti del libro di ricette di Spyros, “Cuoco per emozione”: un complesso intreccio di pubblicità incrociate. Ci manca solo il vino di Bastianich, e poi possiamo liberamente farci i pompini a vicenda (cit.)

Ore 21:38 | Emozione e orgoglio al cospetto di Spyros. Il piatto scelto da Suien è…

Ore 21:43 | …Fondina di peperoni, la cui difficoltà è connessa all’uovo in camicia. Tutti i concorrenti assaggiano il piatto: quanti capiranno che l’uovo subisce una doppia cottura (prima in camicia, appunto, e poi in padella) e i peperoni vanno cotti al forno?

Ore 21:44 | I concorrenti hanno recuperato in dispensa ingredienti bizzarri, avendo probabilmente un’idea poco chiara dei fondamentali del piatto. L’Altro Giorgio, passato in rassegna da Barbieri, ansima udibilmente per l’agitazione. Paola infila i peperoni in forno e brontola, voleva il foie gras. L’uovo in camicia fa serpeggiare il panico: ragazzi, bisogna fare il vortice. Su, lo sanno tutti.

Ore 21:49 | Cracco confronta impietosamente l’uovo di Letizia e quello di Tiziana: “il suo è bello, il tuo no”. Lei non perde la calma. Ivan, invece, è al dodicesimo uovo in camicia abortito.

Ore 21:55 | Inizia il giro di assaggi. Il piatto di Suien è okay, mentre il piatto dell’Altro Giorgio genera in Barbieri perplessità sul fatto che sappia cucinare: “qui si va a casa”, minaccia Barbieri. “Sono una vergogna per me stesso” si flagella lui. Anche Andrea ha toppato. Il piatto di Daiana non è perfetto, ma è buono. Il piatto di Ivan è una Guernica, lui dice: “Sono estremamente mortificato”. “Il tuorlo dell’uovo è liquido” chiede Bastianich a Letizia “Mmm” dice lei sorniona, annuendo. Anche Maurizio ha fatto un buon piatto. L’uovo di Regina è esploso, e Cracco reagisce come se lei gli avesse trucidato un familiare. Il piatto di Tiziana è una causa persa? Quelli degli altri erano peggiori, puntualizza lei.

Ore 22:01 | Colpo di scena: piazzata di Tiziana, infuriata perché ritiene di essere stata definita “avvocato delle cause perse”. Precisa che non tollererà ulteriormente un comportamento simile, lesivo della sua professionalità.

Ore 22:01 |  La temo moltissimo.

Ore 22:02 | Tornando ai giudizi: Michele è stato bravo, perché Michele è bello e bravo.

Ore 22:03 | Guido ha creato un informe brodetto: “non sono un cinese, non sono bravo a copià”, si giustifica. Paola ha portato nel piatto troppi peperoni, dice Cracco, ma lei sottolinea che “sono vitamine. Se non ti piacciono li puoi anche togliere”. ORTORESSICA.

Ore 22:05 | Suien non ha sprecato il suo vantaggio: è lei a vincere, e potrà scegliere la sua squadra per la prova in esterna. I tre piatti peggiori sono quello dell’Altro Giorgio, Regina e di Guido: a essere eliminata è Regina, il cui cuore mancava perché “cucinava il piatto di un altro”.

Ore 22:06 | E io che speravo nella semplificazione della situazione dei Giorgio.

Ore 22:15 | Milano, Arco della Pace: sarà qui la prima prova in esterna. I giudici indossano occhiali da sole, tutti deturpanti ma ciascuno in maniera diversa. Ciascuna squadra dovrà cucinare due piatti della tradizione milanese per 100 vigili urbani milanesi (arrivano in forze).

Ore 22:16 | Intervento di rito del Comandante dei Vigili Urbani di Milano. Primo menu: risotto alla milanese + rustin negà (ovvero “arrostino annegato”). Secondo menu: Risotto alla luganega (that is, salsiccia) + cotoletta. Leggerino.

Ore 22:18 | Squadra blu di Suien: Andrea, Nicola, Maurizio, Marika, Daiana, Michele, Giorgio. Squadra rossa: gli altri. Tra cui la milanese Paola, messa a capo della squadra, in quanto milanese. “Io sono bravissima a comandare”, dichiara lei. E alla squadra: “Vi voglio vedere calmi. Piuttosto un risotto che fa cagare, ma eleganti”. SIAMO COME GEMELLE.

Ore 22:22 | (IO SONO DANNY DE VITO).

Ore 22:25 | Paola dirige con serenità e sobrietà tipicamente milanese, mentre Maurizio ha ormai ammutinato Suien. Il tempo scorre, l’appetito dei vigili urbani (che intravedo mentre multano la mia auto, dimenticata in Corso Monforte nel giorno di lavaggio strade) aumenta. L’Altro Giorgio ha sbagliato a tagliare le cipolle, e anche la carne.

Ore 22:30 | “Anima, anima, anima” blatera Barbieri, sull’orlo di un colpo di sole. La squadra rossa si scambia facezie, la squadra blu si scaglia addosso del brodo bollente.

Ore 22:32 | I vigili sfilano. I vigili mangiano. I risotti sono entrambi sfatti, commentano in milanese stretto. Certo che prevedere un risotto per 100 persone significa infierire. E comunque a luglio a Milano noi ci nutriamo solo della specialità tradizionale locale, la temibile insalatona con tonno, olive e mozzarelline.

Ore 22:35 | Il meccanismo di votazione prevede di segnalare la propria preferenza mettendo un fac-simile di contravvenzione su una tra due 500, rossa e blu. Io vedo i tagliandi sotto il parabrezza e, pur sapendo che si tratta di finzione, mi stresso molto.

Ore 22:45 | Ramanzina, che non ascolto perché sono ipnotizzata dalla bruttezza degli occhiali da sole di Cracco.

Ore 22:45 | Chi vincerà? Il responso è dato dalla 500: la squadra blu, tra la sorpresa generale. Squadra rossa al Pressure Test: chi perde sarà “liminato“, come dice Joe.

Ore 22:45 | Pressure Test: 30 uova per ciascuno. 2 minuti di tempo per separare i tuorli dagli albumi, senza commettere errori: il compito è piuttosto semplice ma la tensione è alta, e i concorrenti pasticciano. 11 uova per Agnese, perfette, altri ne hanno rotte di più ma senza altrettanta precisione. Le uova di Ivan “sembrano strapazzate”.

Ore 22:48 | Salve Agnese e Letizia. Per gli altri, 3 minuti di tempo per montare a neve in modo perfetto gli albumi, ovviamente con le fruste a mano.

Ore 22:50 | Gli uomini sono avvantaggiati da anni e anni di autoerotismo.

Ore 22:51 | AHAHAHAHAHAH.

Ore 22:51 | (Scusatemi) Gli albumi di Guido sembrano schiuma da barba. Così-così per Federico, bene per Tiziana e Paola, mentre gli albumi di Margherita non sono montati, così come quelli di Ivan.

Ore 22:53 | Salvi Guido, Tiziana e Paola. Sulla graticola rimangono Federico, Margherita e Ivan, che (altra prova!) in 5′ devono preparare lo zabaione a bagnomaria. Tensione alle stelle. Federico ha dell’uovo sbattuto sulla faccia. Impiattare!

Ore 22:57 | Troppo zucchero nello zabaione di Federico. Quello di Margherita “ha la consistenza di un mayonnaise“, dice Bastianich. Joe, abbiamo anche una parola in italiano per indicare la popolare salsa: si chiama maionese. Lo zabaione di Ivan ha troppo Marsala: ma come, proprio lui che è siciliano? “La Marsala di dove viene?” chiede Joe, in modo retorico. In realtà, Joe…

Ore 23:01 | …Ci rinuncio.

Ore 23:01 | È Margherita a soccombere: il suo zabaione non sapeva di nulla.

Ore 23:02 | Lei reagisce con grazia e in modo assennato. Mi dispiaccio!

Ore 23:03 | Annuncio: la prossima settimana MasterChef andrà come sempre in onda ma io sarò in vacanza dove SkyGo non arriva. Quindi per una puntata il liveblog è affidato al bravissimo Fabio Cagnetti, che vi intratterrà con decine e decine di doppi sensi a sfondo sessuale.

Ore 23:06 | O almeno spero.