di Massimo Bernardi 2 Febbraio 2011

Io della superiorità del caffè con la moka, in secoli che faccio da pubblico, non ho mai dubitato. Evidente che se faccio da pubblico un motivo c’è, pare proprio che non riesca a imparare (e ora che l’ho detto piango davanti al monitor). Ma basta lacrime, è il momento di scrivere una cosa e di chiamarla Manifesto di questioni irrisolte sul caffè fatto con la moka cui forse sarebbe il caso che qualcuno rispondesse. La prima parte del post si può riassumere in questi sei punti:

1) Il livello dell’acqua.
2) Caffè: come e quanto.
3) Fiamma: alta o bassa.
4) Quando è pronto?
5) Prima di servire.
6) Come lavare la moka.

Nella seconda parte del post esamino i sei punti uno per uno e per ognuno, ormai senza più paura di mostrare gravi deficienze logiche e razionali, ignoranza ottusa e pervicace, travolgente vocazione per l’insignificanza, e infine, incompetenza assoluta, offro due soluzioni. Al vostro buon cuore suggerirmi quella giusta e spiegare perchè.

1) Il livello dell’acqua. In qualche modello di moka esiste una tacca apposita che indica il livello ottimale, ma nella mia no. Per avere a disposizione la giusta quantità di acqua e caffè devo: A) Riempire il serbatoio con l’acqua fredda fino al centro della valvola. B) Riempire il serbatoio con l’acqua fredda (meglio sarebbe tiepida) fino al limite superiore della valvola.

A o B, e perché?

2) Caffè: come e quanto. A) Far scendere a pioggia il caffè dal sacchetto o dal barattolo formando un cono con la punta più alta rispetto al bordo del filtro, e livellandolo picchiettando il bordo della caffettiera. B) Usare un cucchiaino per mettere nel passino una quantità di caffè poco più alta del bordo del filtro, pressandola poi con il dorso dello stesso cucchiaino.

A o B, e perché?

3) Fiamma: alta o bassa. Per non guastare il sapore finale della bevanda, A) mettere il caffè su una fiamma molto alta, che supera la base della moka, per poi abbassarla. B) La fiamma non può superare la base della moka semplicemente perché deve essere sempre costante, vietato alzare e poi abbassare.

A o B, e perché?

4) Quando è pronto? A) Il fornello va spento nel momento esatto in cui termina la fuoriuscita del caffè. B) Il fornello va spento 20/30 di secondi dopo che il caffè inizia a borbottare, tanto poi il flusso non è più regolare.

A o B, e perché?

5) Prima di servire. A) Prima di servire il caffè bisogna mescolarlo con un cucchiaino quando è ancora nella moka, per renderlo omogeneo. B) Il caffè va versato subito nella tazzina per non alterare la consistenza della parte cremosa.

A o B, e perché?

6) Come lavare la moka. A) Lavare ogni giorno la moka a mano con acqua bollente, il filtro superiore e la guarnizione anche internamente. Rimontare la moka solo dopo averla fatta asciugare bene. B) Una volta alla settimana inumidire un panno con poca acqua e passarlo in ogni parte della moka. Rimontare la moka solo dopo averla fatta asciugare bene.

[Crediti | Immagini e ispirazione: Altroconsumo]