di Carlo Mantovani 5 Dicembre 2011

Se qualcuno rimpiange i mitici anni ottanta, quando il problema più grave sembrava la presenza del televisore in cucina, accusato di minare il dialogo e l’unità familiare, io lo capisco. Perché adesso, a sei lustri di distanza, i termini della questione si sono diametralmente ribaltati e a tormentarci non è più la tv in cucina (nel frattempo traslocata in camera da letto), ma la cucina in tv.

Inutile cambiare programma: il virus del manicaretto televisivo ha infettato ogni canale che si rispetti. Del resto viviamo nella civiltà dell’immagine e non ci si deve stupire se oggi l’appetito, più che mangiando, vien guardando.

Accanto alla piaga dei cuochi stellati, i quali, ormai, passano più tempo davanti alle telecamere che dietro ai fornelli e forse cominciano a far confusione tra le stelle della Michelin e quelle dello spettacolo, l’attuale tendenza catodica produce effetti ancor più deleteri: i vip in cucina. Attori, politici, sportivi e rockstar: improvvisamente si scoprono tutti gourmet e non perdono occasione per farsi immortalare col mestolo in mano, nella speranza di diventare chef per un giorno. Loro, che sono privilegiati tutto l’anno.

Se siete news-dipendenti e il bombardamento ipercalorico della gastronomia mediatica non vi basta, ecco una succulenta manciata di indiscrezioni sul rapporto tra VIP e arte culinaria:

— Forse non tutti sanno che La Russa è un grande amante della pasta. Come prevedibile, alla domanda “qual è la sua marca preferita”, l’ex ministro della difesa ha una sola risposta: “Balilla”.

— Si dice che Vasco Rossi sia un grosso estimatore della cucina francese: a cena, secondo lui, non può mancare un bel patè di fegato spappolato.

— Nonostante abbia più volte preso le distanze dalla destra reazionaria, in cucina Fini ha tendenze conservatrici: e non sa dire di no, davanti ad un succulento piatto di gamberi alla Fiamma.

— La campionessa di nuoto Manuela Federica Pellegrini non nasconde la sua dipendenza dai dolci, al punto che non vi rinuncia neppure quando nuota: forse è lei che ha inventato il gelato in vaschetta.

— Chi conosce Berlusconi assicura che a tavola, ma soltanto lì, ha un debole per le cozze.

— Vista la sua passione per la cucina, Flavia Vento è al settimo cielo: è stata scelta come protagonista di un film fantasy che dovrebbe intitolarsi “Alici nel paese delle meraviglie”.

— Dopo la bocciatura ministeriale, sembra che la Gelmini stia pensando ad un programma televisivo a sfondo gastronomico. Titolo della trasmissione: “Dalla pagella alla Brace”.

— Anche Luca Zingaretti è un cultore del gelato. E a forza di interpretare il Commissario Montalbano si è convinto che in ognuno di noi c’è un gelato oscuro.

— Sebbene passi per il re del vizio, a tavola Lapo Elkann ama le cose semplici e non può fare a meno della pizza: specialmente se tirata.

— Firmando con la Ducati, Valentino Rossi non ha soltanto cambiato moto, ma anche abitudini alimentari: dai fast food, alla cucina slow.

— So che sembra impossibile, ma tra un consiglio regionale e l’altro a Nicole Minetti passa ore tra pentole e tegami: e giura che, grazie alla laurea triennale conseguita al San Raffaele, cucina un ottima pasta al dente.

Insomma: viviamo nella civiltà dell’immagine e oggi, con tutti sti vip che cucinano in tv, lo possiamo proprio dire: che l’appetito, ormai, vien guardando.

[Crediti | Illustrazione di Carlo Mantovani]