di Nunzia Clemente 18 Settembre 2016

Domenica sera, che si fa? Andiamo a mangiarci una pizza, no?

E però, a meno che non abbiate prenotato, il pensiero di starvene ore in coda puntando con occhi rapaci i clienti seduti al tavolo agognato, aspettando che il cameriere pronunci finalmente il vostro nome, azzera sia la poesia che la voglia di pizza, facendovi optare per una più veloce apericena in qualche localino informale, dove magari satollarvi con la formula “all you can eat”.

Ma se col cuore, e con lo stomaco, siete rimasti al pensiero di una bella pizza fumante, beh, allora sappiate che ora c’è qualcosa adatto a voi.

Una società italiana, dall’inaspettato nome di Pizza Touch, starebbe testando proprio in questi giorni alcuni distributori automatici in Florida, e già vanta il primato di essere il miglior distributore automatico di pizze in America.

pizza-touch2

Il funzionamento è molto  intuitivo e soprattutto veloce: il  cliente inserisce nell’apposita fessura sei dollari (costo standard della pizza), seleziona sul display una delle tre varietà di pizza disponibili, preme il  il bottone e attende.

In soli due minuti, l’attesa è terminata: una serie di bracci meccanici ha impastato, condito, infornato e prelevato, e adesso la pizza, calda e fumante, fa capolino dall’apposito scomparto, pronta per essere mangiata.

Il distributore, infatti, contiene al suo interno un congelatore ricolmo di  pizze pre-cotte che, una volta versato l’obolo, vengono rapidamente lavorate.

pizza-touch1pizza-touch3

I gusti disponibili, dicevamo, sono tre. Pizza Touch vanta di usare soltanto ingredienti tradizionali italiani di altissima qualità.

Avremo quindi una quattro formaggi rossa con pomodoro, mozarella, formaggio Edam (notoriamente italiano), Emmenthal e origano; la classica e immancabile, per gli americani, “Peperoni” con pomodoro, salamino piccante e origano, infine la Margherita, con pomodoro, mozzarella e origano.

Pizza Touch rende noto di aver modificato ricette e grandezze per adeguarle al gusto  degli americani.

pizza-touch4

La società è molto fiduciosa riguardo i futuri risultati della sua creazione: entro la fine di Settembre dovrebbero essere circa 100 i distributori di pizza disponibili al pubblico.

[Crediti | Link e Foto: Rivista Studio, Pizza Touch]