di Carmelita Cianci 28 Novembre 2011

Salmone affumicato a noi due. Ora che arriva Natale, tutti fissati con il panettone e nessuno che si occupi seriamente di te. Accetto sommesse sul vincitore della Prova d’assaggio n. 25, confronto settimanale tra prodotti della stessa categoria possibilmente di largo consumo, riservata, che ve lo dico a fare, al salmone affumicato. Salmo Salar, per la precisione, di provenienza norvegese: il più diffuso negli italici Super.

I CONTENDENTI

I CRITERI

  • Aspetto visivo/colore
  • Sapore

Test come sempre svolto “alla cieca”, ricordo ai lettori che non sono una tecnologa alimentare, per cui il verdetto è oggettivo con deviazioni personal-affettive.

#4 Salmone affumicato Salmo Salar Marine Harvest Kritsen

Formato: 200 g.
Ingredienti: salmone 97%, sale 3%.
Salmone Salmo Salar allevato in Norvegia. Può contenere eccezionalmente lische. Non congelare.
Prodotto da Marine Harvest Kritsen SAS – 29400 Landivisiau, France.

Giudizio: l’abito fa il monaco in questo caso, poco seducente fin dall’aspetto, delude dopo l’assaggio.
Packaging: plastificato, dalla grafica piuttosto indigesta.
Aspetto visivo: toni di colore più chiari rispetto ai contendenti, rosa cagionevole se così possiamo dire. Chiazza violacea alla base tutt’altro che invitante. Solidità da rivedere, si sfibra con un tocco.
Gusto: sale assoluto seguito da un flebile sapore di salmone. Amarezza anomala in chiusura d’assaggio. Dov’è l’affumicato?
Prezzo: € 17,95/al kg quindi € 3,59.
Rapporto prezzo/felicità: visto l’ultimo posto nel test, è adeguto.
In breve: saltao e poco gradevole.

VOTO N.C.

#3 Salmone affumicato Esselunga

Formato: 200 g.
Ingredienti: salmone, sale, fumo. Specie Salmo salar – allevato in Norvegia.
Prodotto per Esselunga Limito di Pioltello (MI) nello stabilimento Coast Sotrafish H 125 N5386, Glesvaer, Norway.

Giudizio: aitante, di belle speranze, però: ♫ Sapore di sale… ♫.
Packaging: di cartone, grafica austera in similpelle (?) con marchio “Esselunga” in risalto. Il fattore Caprotti.
Aspetto visivo: toni di colore che tendono verso il rosso arancio, bella compattezza, è anche leggermente più spesso dei contendenti.
Gusto: tutto bene, il primo morso rilascia sensazioni gradevoli, ma… quanto sale! Appena asciutto al palato, elemento che toglie morbidezza a un prodotto riuscito.
Prezzo: € 41,95/al kg quindi € 8,39.
Rapporto prezzo/felicità: può andare
In breve: sodo ebbono!

VOTO 6

#2 Salmone affumicato Sal SeaFood

Formato: 100 g.
Ingredienti: salmone, sale, fumo. Salmo Salar allevato in Norvegia
Sotra Seafoods A/S 5381, Glesvaer, Norway.
Confezionato per Gruppo S.p.A. – Sal SeaFood, Via Como 93 – Brivio (LC).

Giudizio: pur essendo meno compatto del salmo salar di Esselunga, seduce per morbidezza e sapore.
Packaging: di cartone, dalla grafica sobriamente nordica.
Aspetto visivo: inedite nuance giallo-dorato, affettatura sottile, qualche cedimento nella consistenza.
Gusto: leggermente sbilanciato verso l’affumicato. Attrae per il sapore che tende, ruffiano, al dolce. Garbato uso del sale che non soffoca il gusto delle carni.
Prezzo: € 49,90/al kg quindi € 4,99.
Rapporto prezzo/felicità: (quasi) adegutao.
In breve: 0,5 di punto in più per la personalità del gusto.

VOTO 6,5

#1 Salmone affumicato HoVA Fine Foods

Formato: 50 g.
Ingredienti: salmone (Salmo Salar allevato in Norvegia), sale, fumo naturale.
Prodotto e confezionato in Danimarca per HoVA Fine Foods ApS Vejle, Danimarca

Giudizio: quasi irresistibile, in equilibrio perfetto tra densità e sapore deliziosamente fumé.
Packaging: plastificato, dalla grafica altezzosamente dorata.
Aspetto visivo: toni arancio rossi con nuance vagamente dorate, decisamente compatto, non si sfibra nemmeno al taglio violento.
Gusto: fresco, delicato, presente quando diciamo: “si scioglie in bocca, letteralmente!” Equilibrato nelle componenti di sapore compresa finalmente la nota affumicata.
Prezzo: € 53,80/al kg quindi € 2,69.
Rapporto prezzo/felicità: appropriato pure questo.
In breve: Il migliore del test.

VOTO 7

COSE IMPARATE DA QUESTA PROVA D’ASSAGGIO

“Allora amen!”, ho pensato dopo l’assaggio del fanalino di coda del test, temendo che la Prova d’assaggio sarebbe stata una disavventura. Le cose sono andate decisamente meglio nel prosieguo. In conclusione, acquistando nella sobrietà di gamma e di prezzo del Super si riescono a mangiare discreti Salmo Salar.

Ma sono curiosa di scoprire se viceversa voi, per un prodotto così raffinato, tendete a fidarvi dei supermercati o preferite comprare altrove. E certo, anche quali marche. Fatevi sentire.

Le altre Prove d’assaggio: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24.

[Crediti | Immagini: Carmelita Cianci]