di Massimo Bernardi 19 Maggio 2011

Colpito da improvviso chivuolesseremilonarismo assecondo battagliero un preciso dovere morale: testare il vostro Q.I. gastrofanatico. Dice: così, una qualunque mattina e senza preavviso? Conosco i miei polli, vertiginosamente competenti come siete, per voi è un gioco da ragazzi. Uso di San Google concesso? Moderato, ecco. La prima parte del post si può riassumere in questi nove punti:

(1) Chi ha inventato la birra.
(2) Come si usava il pomodoro quando arrivò in Italia nel 1500.
(3) Chi ha inventato gli spaghetti.
(4) Chi ha introdotto l’uso del lievito nel pane.
(5) Chi ha inventato il gelato.
(6) Come veniva chiamato il caffè quando arrivò in Italia.
(7) Dove si è trovata la prima anfora con residui di vino.
(8) Per cosa si usava l’olio nell’antichità.
(9) Quale seme era così prezioso che si usava come moneta.

Nella seconda parte del post esamino i 9 punti uno per uno e per ognuno offro due soluzioni. Al vostro buon cuore suggerirmi quella giusta e spiegare perchè (niente geroglifici tipo 1A 2B ecc).

(1) Chi ha inventato la birra?

Bere birra, anzi cervogia, il suo nome medievale, accomunava gran parte dei paesi del Nord Europa. Dovrei dedurre che l’hanno inventata i Germani? Vediamo:

  • Risposta A: i Germani
  • Risposta B: i Sumeri.


(2) Come si usava il pomodoro quando sbarcò in Italia nel 1500?

Il pomodoro rosso è il prodotto di una lunga selezione, in origine il colore era giallo. Ma veniamo all’uso che se ne faceva in Italia quando sbarcò dall’America.

Risposta A: condito in insalata.
Risposta B: come pianta ornamentale.

(3) Chi ha inventato gli spaghetti?

Gli Etruschi mangiavano lasagne di farro, ma il nome della pasta si deve ai greci che la conoscevano ancora prima. Ma chi ha inventato gli spaghetti?

Risposta A: i Cinesi li mangiavano già nel 4000 AC.
Risposta B: Gli italiani, precisamente i Palermitani.

(4) Chi ha introdotto l’uso del lievito nel pane?

Farina di segale, di castagne, perfino di ghiande in caso di necessità, il pane è sempre stato il termometro del nostro benessere. Ma chi per primo ha usato il lievito?

Risposta A: i Sumeri con il pane di farina d’orzo.
Risposta B: gli Egizi.

(5) Chi ha inventato il gelato?

Da non confondere con il sorbetto, usanza più antica che risale ai Greci che scavavano grotte sotterranee dove tenevano la neve. Allora, il gelato?

Gli Arabi?
Un siciliano?

(6) Come veniva chiamato il caffè quando arrivò in Italia nel 17° secolo?

Risposta A: qahwa (eccitante) dall’Arabo.
Risposta B: Caffa, nome della città dalla quale arriva
Risposta C: Vino d’Arabia.

(7) Dove si è trovata la prima anfora con residui di vino?

La coltivazione della vite su larga scala si deve agli Egizi come da inevitabili geroglifici, ma dove sono state trovate le prime tracce di uva fermentata?

Risposta A: in Iran
Risposta B: in Grecia, dove fin dall’antichità esistevano i vitigni.

(8) Per cosa si usava l’olio nell’antichità?

L’olico è uno dei primi alberi coltivati dall’uomo, ma per cosa veniva usato in origine?

Risposta A: per l’alimentazione
Risposta B: come unguento o medicinale
Risposta C: per l’illuminazione.

(9) Quale chicco era così prezioso che nel 1500 si usava come moneta?

Uno schiavo valeva 100 chicchi, una notte d’amore con una cortigiana 12. Pare che l’arrivo in Italia sia dovuto a Emanuele Filiberto di Savoia, non qualle che canta con Pupo. Veniamo alle risposte.

Risposta A: riso.
Risposta B: grano.
C: cacao.

[Crediti | Ispirazione: Focus, immagini: Google]