di Chiara Cajelli 21 Ottobre 2019

Quanto sono buone le scaloppine al limone da 1 a 10? Questi numeri non bastano a mio parere, ma il 5 è da tenere in mente: 5 errori da non fare se volete scaloppine a regola d’arte.

1. Usare solo pollo

Nelle scaloppine casalinghe, il pollo sta decisamente prendendo il sopravvento sul manzo e sul vitello che sono invece le carni che danno vita alle scaloppine. Non è un errore scegliere il pollo, ma si tratta di uno spessore e una tenerezza molto diversi, che portano ad un piatto diverso.

2. Infarinare e non inamidare la carne

Per comodità e abitudine – e anche perché non si conosce il vantaggio dell’alternativa – si prepara la carne cospargendola di farina. La farina fa addensare il sugo di cottura, oltre a mantenere tenera la carne. Ebbene, sono gli stessi vantaggi dell’amido di mais, della fecola di patate e della farina di riso: in più, queste alternative sono senza glutine e quindi rendono il piatto perfetto anche per chi è celiaco.

3. Non usare anche la scorza del limone

Il succo di limone è evidentemente il protagonista della ricetta, ma l’aromaticità più potente degli agrumi è tutta racchiusa nella scorza. Vedrete che aggiungere la scorza di mezzo limone al vostro piatto darà una marcia decisa n più, oltre a conferire una brillante nota di colore.

4. Cuocere insieme carne e limone

Facili le scaloppine: prepari la carne e schiaffi tutto in padella, carne e succo di limone. No. Ci deve essere un fondo di cottura solamente per la carne, a scelta tra olio o burro sciolto (chi può, scelga il burro perché fa poi volare le scaloppine). Il succo di limone va aggiunto dopo, perché aggiungendolo a freddo e subito – quindi a contatto con la carne ancora cruda – lesserebbe le scaloppine, indurendole.

5. Non deglassare il fondo di cottura

Ora che sapete di non poter cuocere tutto insieme, procedete così:

  • nel fondo va scottata/rosolata la carne, in modo da cuocerla da entrambi i lati;
  • prelevate la carne e tenetela un attimo da parte;
  • al fondo di cottura aggiungete il succo di limone e la scorza;
  • aggiungete anche un mestolino di brodo, in cui dovete sciogliere un po’ di amido;
  • deglassate il fondo della carne, sciogliendo per bene tutti gli ingredienti aggiunti

Solo a questo punto, rimettete la carne in padella per farla saltare un paio di minuti. Scaloppine pronte, tenere, saporite, cremose. Se volete, potete aggiungere alle scaloppine al limone qualche foglioline di un’erba aromatica: perfetti timo, maggiorana e rosmarino!

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento