ghiaccioli, limone

Questo post (andava scritto settimana scorsa, visto il meteo di oggi)… Questo post dicevo, è solo per adulti. Adulti snervati da una crisi di caldo che rivivono meglio la bella vita del dopo tramonto in tutte le isole greche bevendo un mojito gelato. Senza per questo doverci avere l’angolo bar.

Adulti che sentono la necessità esistenziale, oltre che scansare tutti i coloranti, di scolare un margarita a casa senza nessuno che rovesci la ciotola delle patatine. Ma intendiamoci, si possono gelare caffè, cioccolato, succhi, frullati, centrifugati, spremute o anche yogurt.

Insomma, è bene dirlo chiaro una volta per tutte: i ghiaccioli fatti in casa non sono solo per bambini. Con le foto della nostra fotografata e blogger del cuore, Luxirare, andiamo dunque a scoprire come si fanno quelli per adulti.

centrifuga, aranciaServono succo d’arancia, variante del limone originale, qualche fogliolina di menta, Cointreau e tequila. Lo shaker se proprio volete esagerare. Abbondate con le dosi, eviterete di fare ghiaccioli tutta l’estate.

margarita

Andrebbe bene anche un jalapeño, sapete quel peperoncino versatile e poco piccante tagliato a rondelle, ma ah, avercelo.

stampi per ghiaccioli, bicchieri di ghiaccio

A questo punto entrano in scena gli stampi per ghiaccioli definitivi, gli indispensabili “bicchieri di ghiaccio”. Cose così, per capirsi.

Stampi per ghiaccioli, bicchieri di ghiaccio

Se avete pazientemente riempito ogni bicchierino di ghiaccio con il margarita autarchico allora il risultato sarà questo.

Tequila, bicchiere di ghiaccio, Margarita

I più viziati potranno esagerare versando nel bicchiere di ghiaccio aromatizzato al Margarita qualche sorso di tequila.

mojito

Si diceva del mojito. Abbiamo bisogno di rum, acqua tonica, succo di lime, qualche altra fogliolina di menta, lo zucchero di canna per gli amanti del dolce (in questo caso lo shaker è obbligatorio).

Bicchiere di ghiaccio al mojito

Con l’aggiunta di alcune fettine di limone, il risultato può essere simile a questo. Non malvagio, vero?

ghiacciolo al caffè

Ci sarà tra voi qualcuno che ama il caffè freddo, giusto? E se invece che semplicemente freddo fosse gelato? Se volete questo risultato, raffreddate il caffè e nei bicchierini di ghiaccio, da ultimo, versate un po’ di cremina.

Ghiacciolo al caffè con panna

La versione con panna montata e una spolverata di cacao sopra rappresenta il vero erotismo della questione.

Attrezzi per un ghiacciolo party

Attrezzandosi poi, si possono invitare a casa gli amici e organizzare un vero ghiaccio-party.

ghiaccioli

Una cosa del genere. Dite la verità, corrisponde al perfetto sogno di fuga estiva con cui ci cullavamo d’inverno nelle sere gelide, più di qualunque costosa vacanza.

[Crediti | Link: Vitaminar, tutte le foto sono di Luxirare]

commenti (13)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Io rozzo, semplice tradizionalista, apprezzo molto quello che ci hai fatto vedere e che
    non immaginavo.

  2. Avatar Fede ha detto:

    Molto belli e sicuramente molto buoni; ottima l’idea della “punta a coppetta” per guarnizioni o aggiunte alcoliche.

  3. Avatar Otto ha detto:

    Bella idea!
    Dal canto mio so già che bevendo da quei bicchieri (tramite il bastoncino immagino) inonderei senza dubbio camicia e pantalone…

  4. Bellissimo,però nel mojito non ci va l’acqua tonica . Una domanda: dove trovo gli stampi, anzi 2 e il bastoncino è passante cioè entra nel bicchiere o rimane nel ghiaccio, hai un disegno in sezione ?

  5. Qui c’è qualcosa che mi sfagiola poco… L’autrice del post ha provato a replicare questi simpatici ghiacciolini? No perchè, per esperienza personale, l’alcool contenuto nei cocktails fa si che questi non ghiaccino o perlomeno che non lo facciano del tutto. Nemmeno la birra (5% alc./vol.) ghiaccia bene ma fa come delle lamelle.

    1. La birra ghiaccia eccome, basta dimenticarla in frizer per ore, come ho fatto io….

      Comunque una bottiglia di alcolico difficilmente ghiaccerà, ma un coctail in cui la parte non alcolica (succo, acqua) è abbondante aiuta il tutto a ghiacciare

    2. Beh, bisogna farsi due conti. Dato che l’alcool ghiaccia a -117 °C, una semplice proporzione mi dice che nel mio freezer, a -20 °C al massimo ghiaccia qualcosa con gradazione minore o uguale a 17 gradi (34 proof). E’ una scuola di temperanza: se esageri con la tequila, ciccia…..

  6. Avatar Cuoco ha detto:

    A meno 25 a me gela il gin a 40°, e così mi faccio il cocktail senza usare ghiaccio.

    1. Un uso simpatico del ghiaccio e per il martini cocktail: bicchiere riempito a metà di acqua lasciato ghiacciare in freezer e poi “completato” con gin e vermuth freddissimi. Very good!