anna finocchiaro, soesa, ikea, scorta

Per Angela Anna Finocchiaro, capogruppo del PD al Senato. Ci sentiamo un paese irreversibilmente cambiato. Forse per questo vederla fotografata dal settimanale Chi mentre fa la spesa da Ikea con gli uomini della scorta, e uno di loro le porta il carrello, provoca inevitabilmente la nostra reazione, in particolare quella di Twitter, dove è nata ingrossandosi d’indignazione la parola chiave #Finocchiarovergogna.

E la sua reazione, senatrice, anche se non ha avuto paura di usare la stessa hashtag per rispondere alle critiche: “Avere la scorta per me non è un piacere, mi è stata imposta e nonostante ciò provo a fare una vita normale, anche da Ikea”, non riesce a spegnere le polemiche.

Ci sentiamo un paese irreversibilmente cambiato, senatrice. Ma non tutti se ne sono accorti.

[Crediti | Link: Corriere.it, immagine: Dagospia]

commenti (62)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Viola ha detto:

    A me non è che sconvolga più di tanto questa notizia. Se devi vivere con la scorta (e premetto il “SE”, visto che andrebbe compreso se e quante persone ne abbiamo veramente bisogno), ovvio che ti seguano ovunque. Che chiaccherino e condividano il carrello, mi sembra meglio che lasciarli in macchina nel parcheggio.

    1. mi punge vaghezza che qui aleggi lo spirito del grande capo estiquaatsi.

  2. Avatar triti ha detto:

    La Finocchiaro ha la scorta?
    Pure lei?
    Cosa ha fatto di così rischioso e compromettente a favore dell’Italia per avere la scorta, vorrei capire …
    Ma basta dai, quanti soldi buttiamo in tutti questi (e altri) pozzi senza fondo?

    1. Tra l’altro se i suoi guardaspalle sono affaccendati tra carrelli e padelle, immagino che la Spectre avrebbe ben poca difficoltà a fare quello che deve fare.
      O sperano di difendersi con l’Ikea family ?

  3. Dubito che qualcuno attenti alla sua vita con una padellata in testa.
    Forse con le istruzioni per montare il guardaroba PAX …