Dove trovate tutte le classifiche fatte da Valerio Visintin sul gelato di Milano

Arrivati a questo punto dell’estate la nostra ossessione di classificare il gelato diventa pura emergenza. Figurarsi perciò se, scaricato di buon’ora il nuovo numero di ViviMilano, l’inserto settimanale che il Corriere riserva ai gastrogaudenti meneghini, ci lasciavamo sfuggire il servizio di copertina allettante sin dal titolo: “Il gelato più buono“.

Tanto più che firmarlo è Valerio Visintin, critico senza volto ma con gusto affine al nostro, secondo cui nell’ultimo anno non è cresciuto il livello medio del gelato, ma nel proliferare delle gelaterie sono fiorite alcune perle.

La suddivisione delle classifiche che fa l’inserto è leggermente caotica (per trovare la gelateria migliore di Milano bisogna cercare tra le molte liste) e include queste graduatorie: Top Creme, Top Frutta, Top Bio, Top Creativi, Top Novità. Proponiamo per intero solo quest’ultima, mentre di tutte le altre segnaliamo il numero 1. Insomma, su ViviMilano gli appassionati del gelato trovano di più.

Possiamo cominciare.

Gusti di gelato alla crema

TOP CREME

#1 Artico: Via Porri Lambertenghi, 15
Spin off milanese di un negozio nato a Novate milanese.
Gusto consigliato: pistacchio con sale e pepe e crema cotta con caramello salato.
Prezzo: 22 euro al kg
ZONA ISOLA

Gusto di gelato alla frutta

TOP FRUTTA

#1 La Bottega del Gelato: Via Pergolesi, 3
Classica insegna meneghina del gelato avviata verso i 50 anni di attività
Gusto consigliato: il gelato alla frutta, ovvero anguria, Bellini (pesca bianca e Chardonnay) e altri.
Prezzo: 26 euro al kg.
ZONA LORETO

Gusto di gelato bio

TOP BIO

#1 Gelato Ecologico: Via Ravizza, 5.
Daniele Cuomo, il titolare, è stato il pioniere del vegano a Milano.
Gusto consigliato: i gusti vegani preparati con la soia, dal cioccolato vellutato al riso bianco e mandorla.
Prezzo: 19 euro al kg.
ZONA DE ANGELI

Gusto di gelato

TOP CREATIVI

Gelato Giusto: Via San Gregorio, 17.
Quinto anniversario per la gelateria di Vittoria Bortolazzo, il cui gelato si distingue per personalità e stile.
Gusto consigliato: per gli accostamenti originali ricotta fico e nocciola, tra i gusti classici il sorbetto al cioccolato.
Prezzo: 22 euro al kg.

Gelato

TOP NOVITA’

#10 Pretto: Corso di Porta Ticinese, 83.
Una catena veneta con gusti firmati da chef famosi (Giancarlo Perbellini, Lorenzo Cogo, Nicola Portinari).
Gusto consigliato: Vaniglia nocciole e caramello allo zafferano di Perbellini.
Prezzo: 24 euro al kg.
ZONA TICINESE

#9 Souvenir d’Italie: Via Moscova, 39.
Gusti classici, persino Malaga.
Gusto consigliato: i gusti vegani preparati con latte di soia o di riso e la crema ai 6 profumi.
Prezzo: 21 euro al kg.
ZONA BRERA

#8 Magnum Pleasure Store: Piazza S. Maria Beltrade, 1
E’ la casa dei gelati Magnum di Algida.
Gusto consigliato: il Magnum su misura che più vi aggrada, funziona così.
Prezzo: 4 euro ogni Magnum.
ZONA DUOMO

#7 Gelateria etnica: viale Monza, 22.
Titolare cinese e gelatiere italiano.
Gusto consigliato: halo halo, un miscuglio filippino fatto con riso soffiato, frutta, cubetti di gelatina colorata, ghiaccio, latte e gelato, e duche de leche.
Prezzo: 16 euro al kg.
ZONA LORETO.

#6 Ciacco: Via Spadari, 13
Il negozio originario, attivo da un anno, si trova a Parma.
Gusto consigliato: crema del miracolo, a base di crema di latte con infusione di grano tostato.
Prezzo: 23 euro al kg.
ZONA DUOMO

#5 Gelateria Duomo: Piazza Sempione, 1.
Si chiama così per via del primo negozio affacciato sulla piazza del Duomo di Cefalù.
Gusto consigliato: i gusti “siciliani”, pistacchio di Bronte, cioccolato di Modica, mandorla pizzuta di Avola.
Prezzo: 20 euro al kg.
ZONA SEMPIONE

#4 Cioccolati Italiani: Via torino angolo P.zetta San Giorgio
Terzo negozio della celebre insegna.
Gusto consigliato: ovviamente il cioccolato, infinite la varianti, dal modicano alla vaniglia al bianco avorio).
Prezzo: 20 euro al kg.
ZONA DUOMO

#3 Il Massimo del Gelato: P.zza Risorgimento angolo Via Pisacane.
Ha raddoppiato i propri punti vendita con questo negozio a pochi passi dal centro storico.
Gusto consigliato: cioccolato Domori all’amarena e la sequenza di gelati al cioccoloato con 10 e più varianti.
Prezzo: 22 euro al kg.
ZONA MONFORTE

#2 Latte e Neve: Via Vigevano, 27.
Creatura di Carlo Lanzoni, ex manager convertito al gelato.
Gusto consigliato: cioccolato (con fave di cacao, con zenzero).
Prezzo: 22 euro al kg.
ZONA NAVIGLI

#1 La gelateria della musica vol. 2: Via Abamonti, 2.
Il sequel di una fortunata insegna in zona Navigli.
Gusto consigliato: pistacchio (presente in due versioni, una salata l’altra arricchita con ricotta al forno).
Prezzo: 20 euro al kg.
ZONA BUENOS AIRES

Coppette Gelato Giusto

GELATO MIGLIORE DI MILANO

Gelato Giusto: Via San Gregorio, 17.
Visintin per il Corriere ViviMilano premia il gelato di Vittoria Bortolazzo, da noi pure amatissima, ritenendolo “un’opera autoriale a tutti gli effetti”, oltre a un prodotto genuino fondato su ottime materie prime.

Ora, chi tra di voi si assume la responsabilità di contraddire Valerio Visintin?

[Crediti | Link: ViviMilano, Dissapore, immagini: Gelato Giusto]

Prisca Sacchetti

9 luglio 2014

commenti (26)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. appetito ha detto:

    Ma come…..e Grom….niente ?? Con tutti gli articoli di Dissapore sul belloccio Martinetti ??

    1. Msimone ha detto:

      Grom non è più una novità, ma uno dei tanti. In compenso noto che Visintin fa recensioni e Dissapore ricicla con regolarità. Spero che a Natale gli mandino almeno un panettone. Artigianale ovviamente.

    2. Viviana ha detto:

      Grom ha esaurito la spinta propulsiva.L’artigianalità è da altre parti.

    3. Paolo ha detto:

      “ha esaurito la sua spinta propulsiva” fa venire i brividi. ma solo a chi ha il vizio della memoria 🙂

    4. enrica ha detto:

      Grom subisce la concorrenza di nuove gelaterie artigianali

    5. grace ha detto:

      Con immense aspettative goderecce ho provato finalmente una coppetta da grom di Via A. da Giussano. Due gusti semplici: crema e nocciola. La cerma, giallissima ma insapore, la nocciola con pezzi di ghiaccio. Ho buttato la coppetta al secondo cucchiaino e sono andata in Via Marghera per rifarmi la bocca con qualcosa di decoroso. Un successo immeritato, a meno che il gelato non cambi da Grom a Grom nelle varie zone di Milano e non.

  2. antonio ha detto:

    suggerisco una piccola gelateria di corso indipendenza. Si chiama GIOVA e, tra le creme la nocciola è fantastica così come il fico tra i gelati alla frutta

    1. cristina ha detto:

      Concordo su “Giova” e mi piace molto anche “Il Massimo del gelato” poco distante.

    2. Gillo ha detto:

      Se arriva un terzo milanese che conferma, per me è una gelateria da prendere in considerazione.Ed ancor di più perchè lo dite voi, Dissaporiani.
      E, per me, voi valete.
      Molto
      PS
      Alcuni prezzi si avvicinano ai 30 euro, sessantamilalire al kg.
      Leggevo un articolo(è in onda) su Scatti di Gusto su un nuovo locale di Firenze.
      Alessandro Di Dio così conclude:
      “Quello che non ho apprezzato, per essere laconici, è il prezzo”.
      “Dog B bottiglia da 33cl a 40 € (molto ricercata e costosa già in partenza) ma anche alla selezione italiana, con la Beerbera di Loverbeer a 18 €”.

      Fra birra a 18-40 euro, gelato che sfiora i 30, una marinara(Princi) a 11 euro(poi, dopo le lamentele, abbassata a 9), per fare una cena completa quanto ci vuole?
      Sembra che Giapponesi e Cinesi abbiano capito che c’è un grande spazio, in Italia, per offrire un buon rapporto qualità/prezzo agli italiani: leggetevi le recensioni di questi nuovi locali su Scatti di Gusto.

    3. susinadamaschina ha detto:

      Per tacere del loro ottimo gelato al pistacchio!
      Altro punto a favore di Giova è che si ritrova la lista degli ingredienti sullo scontrino. Trovo che sia una cosa di onestà quasi commuovente.

    4. Gillo ha detto:

      Stavo scrivendo e non ho visto che sei arrivata.
      E la tua conferma vale il doppio 🙂
      Saluti

    5. susinadamaschina ha detto:

      Gillo, per amor tuo sono passata da Giova a controllare i prezzi (20€/kg e 2,50 cono/coppetta). Per amor mio mi sono presa il gelato al pinolo 😉
      Buona serata.

    6. Gillo ha detto:

      Avevo controllato, ma non era riportato il prezzo nei vari articoli.Invece ho scoperto che un locale “piccolissimo”(tutti ne parlano ccn simpatia) ha conquistato tanti ammirratori.Mi ha colpito la trasparenza(v. scontrino) dei titolari ed il prezzo, anche, mi sembra ottimo per Milano.
      Grazie, Susina.

    7. susinadamaschina ha detto:

      È microscopico però hanno una panchina all’esterno dove si intrattengono sempre i clienti. Il gelato è buono, il prezzo è onesto e la ragazza che prepara i gelati è veramente gentile. Sui gusti alla frutta non so dirti nulla ma le creme sono davvero ricche ed appaganti. Altra cosa, per me fondamentale, è che le coppette le riempiono davvero e il gelato non svanisce alla seconda palettata.

    8. Alberto_B ha detto:

      Condivido! Giova veramente ottimo, super consigliato!

  3. Andrea ha detto:

    Ma non capisco una cosa: tutte le foto pubblicate sono dei gusti di Gelato Giusto, però sotto hanno i nomi di altre gelaterie!! Se ci fosse la classifica dei gelati più belli Gelato Giusto vincerebbe anche quella! 😀

  4. Elena ha detto:

    In assoluto la Gelateria Paganelli che, come cita Visentin, è una gelateria di classe!

  5. Riuscite a fare una classifica delle migliori gelaterie di Asti? visto che sono una decina in tutto, fareste anche in fretta…

  6. Biagio ha detto:

    Se passate in zona vi consiglio di provare “Helados” in Viale Monte Nero 50.
    Abitando in zona vado sempre li. I proprietari sono cordiali ma soprattutto il gelato è molto buono! Consiglio di provare il gusto “Cupeta Pugliese”!

  7. grace ha detto:

    Con immense aspettative goderecce ho provato finalmente una coppetta da Grom di Via A. da Giussano. Due gusti semplici: crema e nocciola. La crema, giallissima, mi faceva ben sperare. All’assaggio, era totalmente insapore, la nocciola aveva pezzi di ghiaccio. Ho buttato la coppetta al secondo cucchiaino e sono andata in Via Marghera per rifarmi la bocca con qualcosa di decoroso. Un successo immeritato, a meno che il gelato non cambi da Grom a Grom nelle varie zone di Milano e non. Proverò una di quelle segnalate nei comments

    1. gumbo chicken ha detto:

      Vabbé ora dover buttare via il gelato addirittura. Sembra così tanto lo stile da recensione falsa TripAdvisor per pubblicizzare la gelateria in Via Marghera… 😀

  8. luca1349 ha detto:

    da provare anche l arigiano del gelato in piazza ambrosoli 3 milano,segnalato da gambero rosso da un po di anni con alle spalle 22 anni di attività.gusti ricercati e i classici davvero il top,torte e pasticcini gelato diversi dalle solite monoporzioni

  9. alex77 ha detto:

    la migliore e’ la gelateria della musica, soprattutto per il pistacchio

«