McWhopper: Burger King offre a McDonald’s il patto dell’hamburger

“Peace between Blur and Oasis” chiedevano a gran voce gli Elio in “Christmas with the yours”, la loro idea di brano natalizio. Per commentare la notizia del giorno, spostando il discorso sul fast food, si potrebbe intonare un invito alla pace tra McDonald’s e Burger King, le due catene di fast food più grandi del mondo: Stop! Cessate il fuoco nella guerra degli hamburger.

Per quanto incredibile possa sembrare Burger King intende mettere da parte la rivalità con McDonald’s. Almeno per un giorno. La catena di fast food ha offerto al suo concorrente storico di creare un ibrido tra i due panini più celebri dei rispettivi marchi –Big Mac e Whopper – da vendere per un solo giorno in un ristorante pop-up aperto per l’occasione ad Atlanta.

Il ricavato andrebbe a un’organizzazione che promuove la pace nel mondo. Peace One Day, una società no-profit che lavorerà per “l’unità nel mondo, con un giorno di cooperazione interculturale mai vista prima”.

il mcwhopper

McWhopper confezione

McWhopper, sede ristorante pop-up

Per non perdere tempo Burger King ha creato mcwhopper.com, con versioni in inglese, spagnolo, tedesco e portoghese, dove presenta una prima idea di come potrebbe essere il McWhopper. Equa la lista degli ingredienti: sei del Big Mac (carne di manzo, salsa, formaggio…) altrettanti del Whopper (carne alla griglia, cipolla, sottaceti…)

Il sito spiega che nel fatidico giorno del panino ibrido, previsto per il 21 settembre in concomitanza con la Giornata Internazionale della Pace, anche i dipendenti dovrebbero indossare uniformi con i marchi di entrambe le catene.

lettera aperta di Burger King a McDonald's

Per attirare l’attenzione sull’iniziativa Burger King ha comprato intere pagine pubblicitarie sotto forma di lettera aperta per McDonald’s sui due quotidiani più diffusi degli Stati Uniti, New York Times e Chicago Tribune. La scelta di Atlanta per ospitare il ristorante non è casuale, spiega la pubblicità, Atlanta si trova più o meno a metà strada tra le sedi delle due catene di hamburger più grandi del mondo.

Burger King fa notare che l’idea del McWhopper servirebbe a stabilire un giorno di tregua nella guerra degli hamburger e promuovere il lavoro delle ONG.

“Siamo stati trasparenti nella nostra proposta perché vogliamo che i nostri rivali ci prendano sul serio”, ha detto Fernando Mechado, vice presidente internazionale di Burger King. “Sarebbe bellissimo se McDonald’s accettasse di partecipare”.

Date un’occhiata al sito di McWhopper se l’idea vi aggrada. Altrimenti anche no.

[Crediti | Link: Business Insider]

Avatar Prisca Sacchetti

26 Agosto 2015

commenti (4)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Nobilone ha detto:

    …E venne l’era della Coca-Pepsi. Se non ci fosse lo motivazione umanitaria (e la data sbagliata) avrebbe tutta l’aria del pesce d’Aprile.

  2. Avatar Graziano ha detto:

    Mi fa sorridere il fatto che a sostenere un’organizzazione che si batte per la pace nel mondo siano due note multinazionali del paese probabilmente più guerrafondaio del pianeta.

    1. Avatar Dissidente ha detto:

      Ma sei ovunque, Graziano! A questo punto però urge che tu faccia outing: sei stato lasciato da una americana.

      Non c’è nulla di male ad ammetterlo!

    2. Avatar Rasputin ha detto:

      Sii più preciso, si dice statunitense dato che una brasiliana non è meno americana di una statunitense