di Prisca Sacchetti 3 Aprile 2014
Cosa dicono di noi le birre che beviamo

Birra. Ancora birra. Sempre birra. Del resto non è la birra che rende tollerabili le patatine di Cracco, il ritorno del Winner Taco, il cambio dell’algoritmo di Facebook, il costo della pizza da Princi a Milano? Le birre che beviamo dicono tutto di noi. Allora prima o poi andava fatto. Dicc associare le nostre personalità ai diversi stili della birra che beviamo. Ecco, l’abbiamo fatto.

(1) Lager.
Uomo. Vero Uomo. La birra non è la birra, ma solo ‘na biretta. Non avrai altro abbinamento al di fuori della pizza, e altra temperatura oltre ai quella ghiacciata.

(2) Weisse.
Erano gli anni ’90 quando uscivi con la tua allegra combriccola di compagnoni, la stessa in cui hai trovato la tua ragazza che è poi diventata tua moglie. Andavate nei pàb. Tu eri quello simpatico che si distingueva dalla massa, così hai imparato a ordinare una uàiss.

(3) Tripel.
Vai al bancone e chiedi qualcosa di dolce e fruttato, niente amaro per carità. Solo lo sbattimento degli occhioni impedisce al publican di cacciarti fuori.

(4) Barley wine.
Distinto, speculativo e con manie di degustazione; cerchi in una birra la complessità e il corpo che trovi nei libri di Steinbeck e nella letteratura russa. O forse sei solo un ubriacone che vuole ottimizzare la spesa.

(5) Porter/stout.
Hai trentacinque anni ormai da una decina d’anni. Ma questo è ininfluente per i tuoi amici, gli stessi con cui condividi le maratone del Signore degli Anelli. E con cui attendi trepidante San Patrizio per metterti il cappello verde a coprire la pelata. Se la Porter ti piace smoked hai anche una gigantografia di Gandalf il Bianco appesa in cameretta.

(6) IPA.
Sei giovane, fai cose e vedi gente, la birra è una nota a margine nella tua mutevole lista di interessi. Hai cominciato a bere durante la vacanza studio a Boston, quella del primo bacio a quella ragazza di cui oggi preferisci non parlare. L’aroma del cascade te la riporta sempre alla mente.

(7) Birra analcolica.
Per te la birra è tutto nella vita. Dopo il latte, i compiti a casa e Peppa Pig. Perché hai meno di 7 anni. Almeno speriamo. N.B.: la descrizione non vale se sei autista, autotrasportatore, pilota d’elicottero.

(8) Lambic/gueuze.
Trattieni le faccette di disgusto mentre mandi giù la Gueuze in un sol sorso. La gente si chiede chi te lo fa fare. Tu ti limiti a indicare il fidanzato birrofilo, che ti trascina a tutti gli eventi birrai e ti fa uscire solo nei pub. Almeno il sapore dell’acido ti ricorda il vino.

(9) Blanche.
Ti commuovi guardando Love Actually, e non ha paura a dirlo alle donne con cui esci, tanto le tue chance le hai già perse quando hai ammesso di essere vegetariano.