di Prisca Sacchetti 5 Agosto 2015
Spiaggia La Pelosa, Stintino

Se lo schizzo che segue coincide con la vostra idea di paradiso è perché descrive la Sardegna in estate. Innanzitutto le spiagge scenografiche dalla forma perfettamente triangolare, con le dune sinuose plasmate dal vento e i giochi cromatici dell’acqua marina che le lambisce. Quindi l’entroterra selvaggio dominato dai colori scuri e dalla natura brillante delle rocce, ricoperte da numerose essenze profumate della macchia costiera mediterranea.

In Sardegna una cosa rischia di spezzare il rapporto idilliaco con le spiagge stupende, i paesaggi incantevoli e l’ambiente naturale incontaminato. Mangiare nei ristoranti. Pagare il conto dei ristoranti, anche.

Per questo il quotidiano britannico Guardian ha girato in lungo e in largo l’isola suggerendo ai suoi lettori cosa fare, dove soggiornare e soprattutto dove mangiare. Ne è venuto fuori uno schizzo interessante che, a beneficio di chi trascorre le vacanze in Sardegna o lo farà in un prossimo futuro, abbiamo pensato di integrare con i nostri consigli. 

SUD

 Spiaggia Calasetta

LA CALETTA | Via Della Costiera, Spiaggia Sottotorre – Calasetta (CI)

Si mangia direttamente sulla spiaggia di Sottotorre con vista esaltante sull’isola di San Pietro. Diciamo che in una gara ipotetica per i ristoranti più romantici dell’isola La Caletta può giocarsi le sue carte. Nel menu piatti di pesce e pizza cotta nel forno a legna. Prezzo medio 25€.

IL PIRATA Piazza Belly, 9, Calasetta (CI)

Da provare la fregola sarda ai frutti di mare (una pasta secca tipica dell’isola, simile al cous cous) e le cozze con il sugo di pomodoro fresco. Porzioni abbondanti, servizio caotico ma amichevole, un pranzo per due con vino locale non supera i 50€.

 

RISTORANTE DEL CAMPEGGIO DI TORRE CHIAViale del Porto, 21 – Chia (CA)

Proprio dietro la famosa spiaggia di Su Portu ha un rapporto qualità prezzo insolito in Sardegna: piccolo antipasto di mare con 6 portate a 9€, piatti di pesce da 10€, pizze da 4€. Va da sé che a Chia si trovano diversi ristorantini più raffinati, ma l’atmosfera rilassata e cordiale di questo posto va provata.

Il nostro consiglio:

LA STELLA MARINA DI MONTECRISTO | Via Sardegna 140 – Cagliari

Osteria di mare semplice nell’aspetto molto ben gestita con accoglienza cortese e classica cucina di mare, generosa nelle porzioni e abbordabile nei prezzi. Prezzo medio da 25 a 33€.

OVEST

spiaggia san giovanni di sinis

TURROI | Via Lungomare, San Giovanni di Sinis, Cabras (OR)

Sono parecchi i ristorantini del lungomare di San Giovanni di Sinis affacciati sulla spiaggia, posti semplici dove si mangia dignitosamente senza rischiare l’infarto al momento del conto. Al Turroi gli antipasti di pesce sono ottimi e si mangia la pizza migliore della zona. Una cena gustosa per due persone, vino compreso, costa sui 50€.

STELLA DEL MARE | Via Benedetto Sanna, localita Putzu Idu, San Vero Milis (OR)

Molto affollato ma con un servizio rodato e sorridente: ricordatevi di prenotare un tavolo vista mare se chiamate con un po’ di anticipo. Specialità della casa sono i grandi piatti di pesce arrosto, specie gamberi e calamari, dai prezzi abbordabili: si cena con 20/25€.

Il nostro consiglio

DA GIOVANNI | Via Colombo 8, Marina di Torre Grande (OR)

Piatti tipicamente sardi sia di pesce che di carne cotti esclusivamente a legna (non a gas). E’ questa la particolarità di un ristorantino molto accogliente nei pressi della marina degli oristanesi. Prezzo medio: 25/30€.

NORD

Spiaggia La Pelosa, Stintino

IL PAGURO | Via Zara, 13 – Fertilia di Alghero (SS)

E’ una trattoria a conduzione familiare con dehors grazioso e ventilato sul retro. Nel menu i classici piatti di pesce con un cenno particolare per gli spaghetti ai frutti di mare, per il pecorino sardo arrostito nel forno delle pizze e proposto tra gli antipasti a 4€ (quattro!). Ottimo rapporto prezzo felicità.

LI LIONI | Regione Li Lioni – Porto Torres (SS)

Piatti semplici e caserecci di cucina regionale realizzati a vista con specialità alla brace. Per capirsi, è il posto ideale per mangiare il porcetto sardo cotto allo spiedo senza svenarsi. Prezzo medio: 30/40€.

EST

spiaggia Gala Gonone

SA SERBIDORA | Piazza Sindaco Porrà 5 – Tortolì (OG)

Da consigliare senza esitazione i culurgiones (ravioli sardi) con la bottarga di tonno di questo bar, ristorante e pizzeria nella zona chic di Tortolì, vale a dire Porto Frailis. Il menu propone gustose alternative ai consueti piatti di pesce specie con pollo arrosto e kebab. Prezzo medio 25/30€.

Frutti di mare

Il nostro consiglio:

LA BITTA |  località Porto Frailis – Tortolì (OG)

Sul mare, veranda con vista indimenticabile, piatti di pesce non banali contrassegnati dalla fantasia dello chef. E’ o non è la descrizione del ristorante sardo ideale? Probabilmente, ma si spende un po’ di più rispetto agli altri locali della lista, tra 30 e 60€.

[Crediti | Link e immagini: Guardian, Dissapore]