Addio a Giuseppe Laterza del Bar Mincuccio, tra i gelatieri migliori d’Italia

Ci ha lasciati troppo presto Giuseppe Laterza, proprietario del Bar Mincuccio di Palagiano, in provincia di Taranto, tra i gelatieri migliori d'Italia.

bar mincuccio palagiano

“Curioso ma rivelatore che oggi Giuseppe Laterza –per scelta– prepari il gelato come il padre Domenico “Mincuccio” faceva per necessità 50 anni prima, quando tutto era organic e local al netto del marketing. Così facendo richiama a Palagiano, piccolo centro in provincia di Taranto famoso per gli agrumi, in particolare le clementine, stuoli di famelici pugliesi alla ricerca di sorbetti di frutta fresca o cioccolati monorigine”: scrivevamo così nel 2017, presentando la prima classifica di Dissapore dedicata alle gelaterie artigianali, tra nomi già noti e piccole grandi scoperte, come il Bar Mincuccio, storico quando promettente nelle mani del suo giovane proprietario.

Con dolore oggi vi diamo la triste notizia: il sorriso di Giuseppe Laterza, mai scalfito nonostante il dolore, si è spento questa sera. Apprendiamo la notizia dal sindaco di Palagiano, il Domenico Pio Lasigna, nonché dai colleghi gelatieri e dai suoi estimatori. Sui social è partito il tam tam del cordoglio sincero che ricordano un ragazzo, un lavoratore e papà brillante che amava il suo territorio e la sua Taranto.

Sgomenti, abbiamo appreso della scomparsa del nostro collega Giuseppe Laterza.Grande e talentuoso professionista,…

Posted by Compagnia Gelatieri on Thursday, January 28, 2021

Il sindaco di Palagiano, Lasigna, lo ricorda con queste parole:

“ADDIO GIUSEPPE, ADDIO FRATELLO!
Mancano le parole. Manca il fiato. Abbiamo sperato, pregato, pianto, gioito con te, in un’attesa angosciante. Hai vissuto questa terra raccontando con umiltà e fierezza la tua eccellenza, la tua appartenenza. Hai difeso la piazza, la tua famiglia, gli eventi, le idee, i confronti. Nulla finisce per sempre Caro Giuseppe. Il tuo ricordo resterà impresso nelle nostre vite. La comunità di Palagiano ti resterà grata per quanto hai saputo fare per tutti noi. Ti dedichiamo i segni che lasci, perché possano continuare a raccontarci l’uomo che sei stato. Palagiano non ti dimenticherà mai!”

E anche noi lo ricordiamo come un uomo ambizioso e modesto al tempo stesso, un figlio d’arte che ha avuto il coraggio di studiare, di fare fare il salto di qualità al suo gelato portandolo sul panorama nazionale. Un giovane uomo che ha saputo farsi amare, insieme al suo lavoro. Poco più di un mese fa parlavamo con entusiasmo del suo panettone artigianale, che non si è smentito nemmeno quest’anno e nonostante tutto. E conserviamo con dolcezza il ricordo del suo gelato naturale, buono come quello che piace a noi, puro e semplice come i valori in cui ha sempre creduto, legatissimo al territorio che mai ha voluto lasciare.

Potrebbe interessarti anche