di Cinzia Alfè 15 Settembre 2017

“Bevimi!”, riportava perentoria l’etichetta di una misteriosa boccetta nella favola “Alice nel paese delle meraviglie”.

La stessa scritta appare su una bottiglietta al Mad Hatter’s Afternoon Tea, la sala da tè ispirata alla  più celebre favola dello scrittore Lewis Carroll, aperta all’interno dell’hotel The Sanderson di Londra.

L’unica differenza è che, bevendo il contenuto, non ci si trasforma in minuscole creature alte mezza spanna, ma si gusta una confortante tisana di mela e cannella.

Sì, perché lo stravagante locale londinese è ispirato alla favola di Alice non solo nell’ambientazione, ma soprattutto nell’offerta.

Ci sono già stati i cronisti del Daily Mail, che appena accomodati hanno ricevuto il menu contenuto in un libro di foggia ottocentesca con una vasta scelta di tè tra cui panna e fragole, rabarbaro e crema, menta e cioccolato e addirittura il gusto “torta di mele”.

Sul tavolino è poi appoggiato un carillon rosa colmo di cubetti di zucchero sormontati da una fata che danzava roteando sulle note di “Somewhere over the rainbow”, unica concessione ai tempi moderni. Tazze e teiere sono decorate con temi ispirati alla favola, come zebre, canne da zucchero e orologi.

sala da te alice nel paese delle meravigliesala da te alice nel paese delle meravigliesala da te alice nel paese delle meravigliesala da te alice nel paese delle meraviglie

Assieme a tè e tisane, vengono serviti piccoli panini con ripieni particolari come uovo di quaglia o salmone affumicato, a cui si affiancavano deliziosi Croque Monsieur (sandwich di origine francese) al prosciutto e parmigiano, tutto servito su un vassoio con i colori dell’arcobaleno.

Buoni, certo, ma non al pari delle torte a forma di funghi velenosi, dei marshmallow al gusto fragole e panna, della torta di carote servita su un letto di piselli. Inoltre, una tazza di cioccolato amaro era colma di una celestiale mousse di tè leggera.

Altra squisitezza: le gelatine di frutta servite su stampi di foggia vittoriana disposte sopra un carrello d’argento, da gustarsi con champagne e drink vari, per ripulire il palato.

Ancora, dolci a scacchiera e un bruco blu fatto di cioccolato e pistacchio, oltre alla magica pozione “bevimi!”, ovvero un gradevole infuso di mela, pesca e cannella.

Il giardino del locale è coperto e riscaldato per offrire le calde atmosfere del Paese delle meraviglie anche quando la temperatura esterna è tutt’altro che confortevole.

Il rito del tè pomeridiano, al Mad Hatter inizia già al mattino, alle 11, per terminare alle 17.30. Il servizio è proposto per tutto l’anno, e il menu cambia ogni stagione.

Il prezzo non è propriamente popolare, ma pare che al momento per i londinesi l’esperienza di trascorrere qualche ora nel mondo della fiabe, sorseggiando tè e gustando deliziosi paninetti, non abbia prezzo.

[Crediti | Link: Daily Mail]