Le migliori pasticcerie d’Italia: siete d’accordo con il Gambero Rosso?

Veneratori del bigné, fanatici del cioccolato e portatori sani del “secondo stomaco” che si aziona dopo il pranzo della domenica e prima del tiramisù castigatore: questo articolo è per voi.

Prepariamoci a sfogliare, eventualmente a cestinare, la guida “Pasticceri&Pasticcerie 2018 del Gambero Rosso“, ma prima ecco qualche anticipazione.

[Pasticcerie italiane: 20 dolci a cui è inutile resistere]

— La Pasticceria Veneto di Iginio Massari, a Brescia, guida ancora la classifica.

— Le “3 torte”, massimo riconoscimento della guida, arrivata alla settima edizione, passano da 18 a 21 con tre nuovi ingressi: Belle Hèléne – Tarquinia (VT) di Francesca Castignani –prima donna al vertice–; Sciampagna a Marineo (PA) e Antico Caffè Spinnato, a Palermo, con il pasticciere Maurizio Santin alla guida del laboratorio.

E quali sono i fantomatici premi speciali dell’anno? Su tutti svetta il titolo “Novità dell’anno”, assegnato a “Cannavacciuolo Bakery” di Torino: costola e variazione sul tema del ristorante stellato di Antonino Cannavacciuolo.

cannavacciuolo bakery monoporzione

La “Bakery” è affidata alle mani di Kabir Godi, ex chef pasticciere a Villa Crespi, specializzato in riletture di dolci classici in chiave contemporanea: kranz, veneziane, gli inevitabili babà al rum, il pane di San Gaudenzio, specialità locale, oltre al necessario per laute colazioni: brioche e croissant, mignon e biscotteria, oltre a una linea personalizzata di cioccolatini.

Tra i premi speciali quello del “Pasticcere emergente” va al giovane Marcello Rapisardi, che nel 2015 ha aperto una piccola pasticceria tra viale Abruzzi e corso Buenos Aires a Milano. Le specialità seducenti di Pasticceria&Dessert sono le mousse monoporzione.

[Per queste 10 torte trasgredirei alla dieta anche adesso]

Sempre a Milano va il premio per la migliore pasticceria salata, che è la nota Martesana, con il laboratorio guidato da Vincenzo Santoro insieme allo chef Alessandro Comaschi.

Secondo la guida il termometro della pasticceria nazionale segna bel tempo, se tra monoporzioni, barattoli e vasocottura le forme e le tecniche si evolvono, la massima attenzione va comunque al sapore, mentre si riscoprono i dolci classici e locali, alleggeriti e presentati con creatività in una nuova veste.

praline cioccolato, pasticceria ernst knam, milano

Prima di concludere, un bel ripasso di tutti i premiati:

Tre Torte

95

Pasticceria Veneto – Brescia
94

Dalmasso – Avigliana (TO)
93

Biasetto – Padova
Maison Manilia – Montesano sulla Marcellana (SA)

92

Besuschio – Abbiategrasso [MI]
Gino Fabbri Pasticcere – Bologna
Pasquale Marigliano – Nola [NA]
Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine [SA]

91

Acherer – Brunico/Bruneck (BZ)
Nuovo Mondo – Prato

90

Belle Hélène – Tarquinia [VT]
Bompiani – Roma
Cortinovis – Ranica (BG)
Cristalli di Zucchero – Roma
Dolce Reale – Montichiari (BS)
Ernst K Knam – Milano
Rinaldini – Rimini
Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA)
Sciampagna – Marineo [PA]
Caffè Sicilia – Noto [SR]
Antico Caffè Spinnato – Palermo

Premi Speciali

Pasticcere Emergente

Marcello Rapisardi Pasticceria&Dessert – Milano

Miglior Comunicazione Digitale

Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche  [PD]

Miglior Pasticceria Salata

Martesana – Milano

Novità dell’anno

Cannavacciuolo Bakery – Novara

Le migliori Due Torte

89

L’ Arte Bianca – Parabita [LE]
Fabrizio Galla – San Sebastiano Da Po [TO]
Luca  Mannori – Prato
Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche [PD]
Pino Ladisa – Valenzano [BA]
Pasticceria Roberto – Erbusco [BS]

88

Cappello – Palermo
Il Chiosco – Lonigo [VI]
Lombardi – Osimo [AN]
Martesana – Milano
Nuova Pasticceria Lady – San Secondo Parmense [PR]
Pasticceria Palazzolo – Cinisi [PA]
Pasticceria  Pepe – Sant’Egidio del Monte Albino [SA]
Dino Pettenò – Mestre [VE]
Il  Picchio – Loreto [AN]
Volpe – Napoli

87

Alex – Pantigliate [MI]
Antoniazzi – Bagnolo San Vito [MN]
d&g Patisserie – Selvazzano Dentro [PD]
Dolciarte – Avellino
Morlacchi – Zanica [BG]
La Pasticceria – Argenta [FE]
Zizzola – Noale [VE]

86

Acherer Patisserie Chocolatier – Bolzano/Bozen
Busato – Isola della Scala [VR]
Cannavacciuolo Bakery – Novara
Canterino – Biella
Caprice – Pescara
Cavour – Bergamo
Caffè Commercio – Dolo [VE]
Douce – Genova
Farmacia del Cambio – Torino
Marco  Vacchieri Dolci Intuizioni – Rivalta di Torino [TO]
Pasticceria  Moffa – Foggia
La Pasqualina – Almenno San Bartolomeo [BG]
Patalani – Viareggio [LU]
Giovanni Pina – Trescore Balneario [BG]
Sartori – Erba [CO]
Viscontea – Milano

85

ArteSapori – Oggiono [LC]
Avidano – Chieri [TO]
Le Cose Buone – Viterbo
Davenicio – Arzignano [VI]
Di Pasquale – Ragusa
Caffè Europa – Catania
Ferretti dal 1962 – Morro d’Oro [TE]
Gabbiano – Pompei [NA]
Marra Pane Pasticceria  Pausa e Delizie – Cantù [CO]
Morandin – Saint Vincent [AO]
Oriens Bar – Lercara Friddi [PA]
Pannamore – Vasto [CH]
Pansa – Amalfi [SA]
Pavè – Milano
Piccola Pasticceria – Casale Monferrato [AL]
La Portineria – Roma
Regina di Quadri – Bologna
Sebastiano Caridi – Faenza [RA]
Sirani – Bagnolo Mella [BS]
Verga – Giussano [MB]
Zanarini – Bologna

[Crediti | Gambero Rosso]

Anna Silveri

1 dicembre 2017

commenti (5)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. ArteSapori di Oggiono tra i premiati? A Pari merito col Caffè Europa di Catania? Oddio, li conosco molto bene entrambi e se Caffè Europa vale 85 punti ArteSapori dovrebbe valerne al più 50. Ho sempre detto che le classifiche nel settore enogastronomico hanno un valore pari allo zero. Eccone l’ennesima conferma.

    1. Questo commento “gela” il mio entusiasmo.
      Pensavo che questa indicazione – così ampia e ben distribuita geograficamente – fosse un sicuro punto di riferimento obiettivo e sicuro.

    2. Caro amico, per essere presenti nelle classifiche più della qualità di ciò che produci è necessario avere un archistar che ti arreda il bar. Ti assicuro che conta più quello che il resto. Oppure fare abbinamenti stravaganti, come le torte con l’aglio e il gorgonzola. O il gelato alla ricotta aromatizzato col cumino! Ad ArteSapori fanno molto bene caffè e tutti i suoi derivati e poi i macarons. Poi zero assoluto. Hanno un pasticcere associato all’Ampi, ma ti assicuro che le paste le fa molto meglio a Oggiono la pasticceria Colombo che in quella classifica non entrerà mai perché è il classico bar di paese.

  2. Segnalo e in forte ascesa Casa Manfredi a Roma al Viale Aventino 91 – 93.

«
Privacy Policy